Ieri ci era andato vicino, cogliendo il secondo posto. Oggi Jhonatan Restrepo al Tour du Rwanda ha centrato il bersaglio grosso andando a vincere la terza tappa (Huye-Rusizi di 142 chilometri). Il 25enne colombiano conferma così il suo grande stato di forma e un inizio di stagione eccellente, in cui aveva vinto già per due volte alla Vuelta al Tachira in Venezuela. L’Androni Giocattoli Sidermec, guidata in Ruanda dal direttore sportivo Leonardo Canciani, anche oggi è stata perfetta, inserendo due uomini (con Restrepo c’era Munoz, poi 8°) nella fuga che in pratica ha deciso la tappa. Da segnalare anche l’11° posto di Davide Gabburo. Per i campioni d’Italia è l’ottavo successo del 2020, ottenuto nel terzo continente dopo i sei centri in Sudamerica (cinque in Venezuela, uno in Argentina) e quello in Asia al Langkawi.

Con il successo di oggi Restrepo, che ha preceduto nello sprint a due l’eritreo Ghirmay (Nippo Delko), è entrato anche nella top ten della classifica generale (guidata proprio da Ghirmay): il colombiano è 9° con il connazionale Munoz al 6° posto.

Domani al Tour du Rwanda è in programma la quarta tappa da Rusizi a Rubavu di 206 chilometri.