Androni Giocattoli Sidermec ancora nella top ten in Argentina. Anche nella seconda tappa della Vuelta a San Juan i campioni d’Italia, infatti, hanno raccolto un buon piazzamento: questa volta è toccato al capitano Francesco Gavazzi essere tra i migliori di giornata. La Chimbas-Peri Lago Punta Negra di 132 chilometri, con il difficile finale caratterizzato da una salita di un chilometro e mezzo, ha visto la vittoria in solitaria, dopo un gran attacco, del francese Alaphilippe. Dietro, praticamente attaccati al primo, i migliori del gruppo allungati in volata con Sagan terzo e Gavazzi bravissimo a terminare al nono posto.

Si tratta del secondo piazzamento nei primi dieci per l’Androni Giocattoli Sidermec in questo inizio di Vuelta a San Juan, una corsa che vede al via molte formazioni World Tour.

Non è mancata, però, ai campioni d’Italia neppure qui in Argentina, come in Venezuela e Gabon, un po’ di sfortuna: Manuel Belletti, decimo ieri, infatti è rimasto coinvolto nel finale in una caduta, mentre Mattia Cattaneo ha forato all’ultimo chilometro. Il velocista romagnolo fortunatamente non ha riportato fratture, ma solo forti contusioni. Cattaneo, invece, con il tubolare completamente afflosciato, al punto da faticare a controllare la bici, è comunque riuscito a chiudere sulla linea d’arrivo con il tempo della trentina di migliori. «Sono stati due episodi davvero sfortunati» commenta dall’Argentina il team manager Gianni Savio «ai quali Gavazzi ha risposto con un piazzamento nei top ten in un ordine d’arrivo di prestigio».

Oggi in Argentina è prevista la cronometro individuale Pocito-Pocito di 12 chilometri.