Mattia Cattaneo quarto oggi all’arrivo di Superga (Bettiniphoto).

Una prova bella e di carattere di Mattia Cattaneo segna la Milano-Torino dell’Androni Giocattoli Sidermec. È splendido quarto, infatti, lo scalatore bergamasco nella corsa Gazzetta (classe 1.hc) che aveva l’arrivo al colle di Superga dopo 200 chilometri. Splendido quarto dietro a tre big del ciclismo mondiale come Pinot, primo, Lopez, secondo a 10”, e il campione del mondo Valverde, terzo a 28”.

Cattaneo, che già ieri aveva disputato un’ottima Tre Valli Varesine, è rimasto nel vivo della corsa nel frenetico finale con la doppia ascesa di Superga e al traguardo ha mancato di una manciata di secondi l’aggancio proprio a Valverde, che si era avvantaggiato negli ultimi due chilometri con Pinot, Lopez e l’altro francese Gaudu. Alla fine un quarto posto in solitaria e in gran rimonta a 36” dal vincitore e davanti a corridori di spessore come Reichenbach, Kelderman, Pozzovivo, Fuglsang, Aru e l’applauditissimo ex Androni Giocattoli Sidermec Egan Bernal.

Con la bella prova di Cattaneo e quella buona a livello corale del team, intanto i campioni d’Italia sono sempre più vicini alla riconferma del titolo tricolore. Manca ancora la matematica certezza a sancire un primo posto sempre più vicino. Al termine della Ciclismo Cup, dopo la Milano-Torino di oggi che ha portato altri importanti punti per la challenge, infatti manca solo una prova, il Gran Piemonte di domani. Da Racconigi a Stupinigi il team di Gianni Savio, guidato anche oggi in ammiraglia dal direttore sportivo Giovanni Ellena, cercherà gli ultimi fatidici punti per mantenere la leadership davanti alla Bahrain Merida e conquistare anche la wild card, come migliore tra le Professional, per il prossimo Giro d’Italia.