Tra poco meno di un mese avrebbe dovuto prendere il via il Giro d’Italia e quelle bottiglie avrebbero fatto sicuramente bella mostra. Invece bisognerà aspettare, ma arriverà il momento. Arriverà. Quelle bottiglie sono Lauretana e bella mostra l’avrebbero fatta sulle maglie dell’Androni Giocattoli Sidermec, il team professionistico che ha l’acqua più leggera d’Europa tra i suoi partner ormai da diversi anni.

Già, perché la grande novità sulla maglia di quest’anno dei campioni d’Italia del ciclismo era proprio rappresentata da quelle due bottiglie a sbucare dalle tasche posteriori per un ideale e continuo rifornimento. Anche per il 2020 Lauretana si è confermata come uno dei partner più importanti per il team del manager torinese Gianni Savio e del cossatese Marco Bellini, solo dietro ai title name della squadra. Con l’invenzione grafica delle bottiglie – ad aggiungersi al logo – che già compaiono da diverse stagioni su tutti i mezzi del team. L’immagine delle bottiglie sulla maglia del team è frutto dello studio coordinato tra il team stesso, Asteel, che ne cura tutta la parte di grafica e comunicazione, e Lauretana.

E per la verità, prima del forzato stop a causa del Coronavirus, quelle bottiglie bella mostra l’avevano già fatta, suscitando anche l’apprezzamento dei tifosi. Il team era partito alla grande nel suo inizio di stagione con ben undici vittorie sparse in giro per il mondo tra Sudamerica, Asia e Africa. E a marzo sarebbero cominciati i grandi appuntamenti in Europa.

La partnership tra il team e l’azienda di Giovanni Vietti e Antonio Pola già nelle ultime due stagioni, va ricordato, aveva vissuto su importanti azioni di marketing grazie alla spinta e al lavoro di Asteel in stretta sinergia con i vertici dell’azienda di Graglia. Una su tutte la borraccia ufficiale del team che nella forma e nei colori ha preso a ricalcare proprio la classica bottiglietta da mezzo litro di Lauretana. Ed è subito diventata ricercatissima tra gli appassionati, tanto da guadagnarsi pure un servizio del quotidiano francese l’Equipe. Senza dimenticare le “ospitate” di corridori a fiere e appuntamenti e la presenza promozionale dell’acqua più leggera d’Europa alle più importanti gare, a cominciare dal Giro d’Italia. Quel Giro che quest’anno, pandemia permettendo, si disputerà ad ottobre. Ancora in tempo per vedere sulla schiena dei campioni d’Italia quelle bottiglie biellesi che tanto piacciono.