L’arrivo di Fausto Masnada (Bettiniphoto).

Semplicemente fantastica. È la giornata dell’Androni Giocattoli Sidermec che vince con un eccezionale Fausto Masnada la tappa numero sei (Cassino-San Giovanni Rotondo per 238 chilometri) della corsa rosa. Nella frazione con l’arrivo dinanzi al santuario di Padre Pio serve tutto il coraggio del giovane talento bergamasco che con i campioni d’Italia è passato professionista un paio di stagioni fa.

Si sapeva che poteva essere il giorno in cui la fuga avrebbe avuto il via libera, ma da lì a vincere a braccia levate nel pomeriggio più a sud per il Giro 102 ce ne passava ancora molta di strada.

Fausto Masnada è prima bravo a insistere nel cercare la fuga: a vuoto il primo tentativo, non si è fatto sfuggire il secondo. Il margine presto ampio, fin sopra i sette minuti, dei tredici fuggitivi ha stuzzicato ancor di più il coraggio del 25enne di Brembilla che sulla lunga salita verso il finale ha subito attaccato per cercare di togliersi di ruota avversari più che pericolosi in un’azione fatta di corridori importanti. A reggere il ritmo di Masnada è stato solo Valerio Conti della Uae, virtuale maglia rosa. Il vuoto di 30” è bastato ai due, con un Masnada generosissimo come sempre, per arrivare al traguardo. Nella lunga volata con la strada che pendeva all’insù è stato il Masna, come è chiamato in gruppo, ad allungare in maniera decisiva e tagliare il traguardo con le braccia levate. Per lui alla fine è arrivata la dedica allo zio, scomparso pochi giorni prima della partenza del Giro.

A Valerio Conti oltre al secondo posto è andata la maglia rosa. Ultimo gradino del podio di tappa per Rojas.

Felicissimo naturalmente il team manager di Androni Giocattoli Sidermec Gianni Savio: «I ragazzi sono stati molto bravi nell’interpretare perfettamente quanto avevamo stabilito prima del via e Fausto Masnada si è superato nel promuovere l’attacco finale, con la nuova maglia rosa Valerio Conti, che è risultato poi decisivo. Per noi una vittoria al Giro rappresenta un risultato molto importante e valorizza la posizione delle squadre Professional che spero possano continuare la loro attività anche dopo la nuova riforma Uci».

In classifica generale Masnada dopo la vittoria di oggi è risalito al settimo posto.

Domani il Giro d’Italia partirà da Vasto per l’Aquila (185 chilometri) per mandare in scena la settima tappa.

In Spagna, invece, un’altra parte della squadra inizierà la Vuelta Aragon (chiusura il 19). Al via ci saranno Marco Benfatto, Alessandro Bisolti, Matteo Busato, Julian Cardona, Mattia Frapporti, Matteo Pelucchi e Matteo Spreafico.