Andrea Vendrame dopo l’arrivo della Tre Valli Varesine (Bettiniphoto).

È stato il fotofinish a togliere ad Andrea Vendrame e all’Androni Giocattoli Sidermec il terzo posto che l’ordine d’arrivo ufficioso della Tre Valli Varesine di oggi aveva inizialmente attribuito ai campioni d’Italia. È finita così, con un podio sfiorato e un po’ di amaro in bocca per l’Androni Giocattoli Sidermec, la classica varesina (1.HC), segnata dalla presenza di ben quattordici team World Tour.

Ottima la prova di Andrea Vendrame, sempre nel vivo della gara negli ultimi chilometri e tra i più attivi a ricucire il gap tra i migliori del gruppo e il fuggitivo Sanchez. Nel finale, poi, quando sembrava volata di gruppetto, ci ha pensato Primoz Roglic ad allungare ai 500 metri per andare a vincere su Visconti e Skujins, che ha superato di un niente il corridore veneto dell’Androni Giocattoli Sidermec. I campioni d’Italia hanno chiuso con tre corridori nella top venti: oltre a Vendrame 4°, infatti, sono arrivati il 16° posto di Ravanelli e il 20° di Bais.

La squadra, diretta oggi da Gianni Savio e Giovanni Ellena, resta al comando della Ciclismo Cup quando al termine della challenge tricolore mancano solo la Milano-Torino di domani e il Gran Piemonte di giovedì, due corse che chiamano all’appello gli scalatori.