È un’Androni Giocattoli Sidermec protagonista quella in gara alla Tropicale Amissa Bongo, la più importante corsa del continente africano, iniziata ieri. I campioni d’Italia, guidati in ammiraglia dal direttore sportivo Giovanni Ellena, hanno corso con il consueto piglio battagliero sia nella prima frazione che nella seconda conclusasi poco fa.

Oggi nella Franceville-Okondja di 170 chilometri si è messo in bella evidenza Marco Frapporti, il “re” delle fughe nello scorso Giro d’Italia. Il corridore bresciano è stato protagonista dell’azione che ha caratterizzato la tappa prima della conclusione allo sprint. La fuga, composta da 13 uomini, ha preso avvio dopo una quarantina di chilometri; Frapporti, poi, negli ultimi 30 chilometri è stato bravo ad insistere dapprima in compagnia del francese Julius e poi in solitaria. Il gruppo è riuscito a ricucire solo ai meno 8 chilometri sullo scatenato corridore dell’Androni Giocattoli Sidermec. Nella volata generale, poi, si è imposto l’italiano Bonifazio, con il portacolori dei campioni d’Italia Andrea Vendrame bravo quarto.

Ieri nella prima frazione, vinta sempre da Bonifazio, era stato lo stesso Vendrame a farsi vedere tra i primi nell’allungato sprint conclusivo. Il corridore veneto dell’Androni Giocattoli Sidermec aveva raccolto un ottavo posto, con Matteo Busato, al debutto con la maglia dei campioni d’Italia, tredicesimo.
Domani la Tropicale Amissa Bongo proporrà la terza tappa da Lecone a Franceville.