Bella prova corale alla Settimana Internazionale Coppi e Bartali per l’Androni Giocattoli Sidermec che, unica nota negativa, ha però dovuto fare ancora una volta i conti con la sfortuna.

Partiamo dalle buone notizie e dal terzo posto nella classifica a squadre nella corsa organizzata dal Gs Emilia e conclusasi ieri a Forlì con la vittoria dell’ecuadoriano dell’Ineos Narvaez. I campioni d’Italia, per l’occasione guidati da Gianni Savio, Giovanni Ellena e Alessandro Spezialetti, hanno concluso sul podio della classifica a tempi subito alle spalle dell’Astana (prima) e della Deceuninck-Quick Step. Solo 19 i secondi che hanno separato l’Androni Giocattoli Sidermec dal primo posto, considerando la somma dei tempi dei tre corridori meglio posizionati in classifica. Al cospetto di ben nove formazioni World Tour certo un bel risultato, che fa felice anche il team manager Gianni Savio: «Abbiamo saputo superare la sfortuna, conquistando il podio nella classifica a squadre. Siamo stati la prima formazione Professional e abbiamo superato sette team World Tour. Un risultato che riteniamo importante».

Con due corridori nella top-15 finale (14° Ravanelli, 15° Bais), da segnalare resta, appunto, la grande sfortuna della squadra nell’ultimo dei quattro giorni di corsa. Per i postumi della caduta nella volata del giorno precedente, ieri, infatti, non aveva potuto prendere il via Luca Chirico (pure lui al momento dell’abbandono nella top-20 generale), mentre a tappa appena iniziata era stato il colombiano Florez ad abbandonare a causa di una rovinosa caduta in discesa (fortunatamente solo botte ed escoriazioni). Negli ultimi chilometri, poi, scivolone in discesa anche per l’ecuadoriano Alexander Cepeda che, fortunatamente, è riuscito a portare a termine la gara.