Luca Chirico impegnato ai campionati italiani (www.sirotti.it).

È stato un campionato italiano di alto livello quello andato in scena ieri tra Bassano del Grappa e Cittadella, con l’Androni Giocattoli Sidermec ancora una volta buona protagonista. A spuntare fuori nella giornata segnata da un percorso nervoso (254 chilometri) e dal gran caldo sono state la determinazione e le qualità di Luca Chirico.

Il 28enne lombardo, al rientro in questa stagione all’Androni Giocattoli Sidermec dopo oltre un anno e mezzo di inattività, ha fatto vedere buone cose nel finale della corsa tricolore, dove per poco ha mancato l’aggancio ai tredici di testa che si sono giocati la vittoria. Chirico, ieri guidato da Gianni Savio e Alessandro Spezialetti, ha lottato con tenacia e grinta nel primo gruppetto inseguitore, chiudendo poi appena fuori la top-20 (21°) con lo stesso tempo del 14° classificato a 1’31” dal vincitore Nizzolo.

Nelle prime fasi del campionato italiano per l’Androni Giocattoli Sidermec era entrato nella fuga iniziale di giornata Luca Pacioni. Per il team il campionato italiano di ieri è stato, poi, in qualche modo, anche un ritorno al recente passato e una conferma della validità del progetto giovani avviato da qualche stagione. Due ex – Davide Ballerini, secondo, e Andrea Vendrame, quarto – lanciati nel World Tour dalla squadra di Gianni Savio, infatti, hanno sfiorato il colpaccio tricolore.