IL GRAN BILANCIO DELLA CICLISMO CUP: CAMPIONI D’ITALIA, MA NON SOLO

La squadra premiata da Enzo Ghigo al Gran Piemonte (www.sirotti.it).

Con la stagione che regalerà ancora un appuntamento in Cina e nel frattempo ha già concesso giorni utili al lavoro in vista della prossima, per l’Androni Giocattoli Sidermec c’è ancora modo di ritornare sulla vittoria della Ciclismo Cup.

Come un anno fa, dunque, l’Androni Giocattoli Sidermec, è campione d’Italia (per la sesta volta dal 2007) al termine di un anno intenso nel quale la Ciclismo Cup ha rappresentato uno degli obiettivi principali per il team di Gianni Savio.

Da febbraio con il Laigueglia e fino al Gran Piemonte di ottobre - tutte finali di Champions come ha ripetuto ad ogni riunione tecnica Gianni Savio, facendo un paragone calcistico per sottolineare l’importanza delle gare - è stata un’Androni Giocattoli Sidermec sempre in prima fila, pronta ad attaccare e a controllare a seconda delle dinamiche di corsa. Così è arrivato il titolo tricolore dopo 18 prove, per una classifica che alla fine recitava: prima Androni Giocattoli Sidermec con 854 punti, davanti a Bahrain Merida (733) e Bardiani Csf (576), poi Nippo Vini Fantini, Wilier Selle Italia e Uae più staccate. Gran successo, dunque, davanti anche ad un team world tour, per una challenge che vuole dire pure Giro d’Italia. Infatti, i campioni d’Italia con la vittoria si sono già guadagnati il diritto ad avere una wild card per la prossima corsa rosa.

Il successo nella classifica a squadre della Ciclismo Cup non è stato il solo per il team di Savio nella challenge proposta dalla Lega del Ciclismo Professionistico guidata da Enzo Ghigo. A vincere la classifica degli under 25, infatti, è stato Davide Ballerini, con Sosa quarto e Masnada quinto. La grande prestazione di squadra si è rispecchiata anche nella graduatoria individuale della Ciclismo Cup, dove l’Androni Giocattoli Sidermec ha piazzato ben sei corridori nei primi quindici: Ballerini secondo (dietro al vincitore Pozzovivo), Gavazzi settimo, Belletti nono, Sosa dodicesimo, Cattaneo quattordicesimo e Masnada quindicesimo. Proprio tre prove della Ciclismo Cup sono state ad appannaggio di un corridore dell’Androni Giocattoli Sidermec: l’Adriatica Ionica Race con Sosa, il memorial Pantani e il trofeo Matteotti con Ballerini. Non male per un’altra stagione da tricolore sul petto.


PRIMO RADUNO A CESENATICO PER L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC

Neppure il tempo di archiviare il successo nella Ciclismo Cup e il Giro di Lombardia di sabato, chiusura del calendario italiano del grande ciclismo, che l’Androni Giocattoli Sidermec è già pronta a ripartire per la stagione 2019.

È in programma, infatti, da questa sera a mercoledì, il primo raduno in vista del prossimo anno per i campioni d’Italia. Il team di Gianni Savio si dà appuntamento a Cesenatico all’hotel da Vinci, come spesso già successo in passato: ancora una volta squadra e personale saranno ospiti di Pino Buda, l'appassionatissimo patron di Sidermec.

Per l’Androni Giocattoli Sidermec questo primo incontro sarà l’occasione per fare il punto sulla preparazione, sui primi impegni della stagione prossima e sui materiale tecnici che accompagneranno i corridori per tutte le corse. Due gli appuntamenti extra: martedì, infatti, è prevista una conferenza stampa per i media locali della Romagna e mercoledì tutta la squadra al completo con Pino Buda sarà ospite negli studi di Tele Romagna.

Il team va ricordato, grazie alla conquista della Ciclismo Cup, anche per il 2019 si è garantito la wild card per il prossimo Giro d’Italia. Dopo questi tre giorni di raduno l’Androni Giocattoli Sidermec dal 23 al 31 ottobre sarà poi impegnata nell’ultimo impegno stagionale in oriente al Tour of Hainan.


CATTANEO TIENE ALTI I COLORI DELL’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC AL LOMBARDIA

Da sinistra, Mario Androni, Mattia Cattaneo, Anna Salice e Gianni Savio al termine del Giro di Lombardia a Como.

È stato un bel Giro di Lombardia a chiudere la stagione italiana del grande ciclismo. E per l’Androni Giocattoli Sidermec è stata anche la prima uscita ufficiale dopo la conquista della Ciclismo Cup, suggellata con gli ultimi punti conquistati al Gran Piemonte di giovedì. Dopo la foto con la maglia celebrativa appositamente realizzata dal maglificio bergamasco Rosti, che fornisce l’abbigliamento del team, ed esibita sul palco firma della classica monumento proprio a Bergamo, l’Androni Giocattoli Sidermec ieri verso il traguardo di Como non ha mancato di essere, come di consueto, protagonista.

Nella fuga che ha segnato buona parte della corsa si è inserito un generosissimo Davide Ballerini, alla penultima corsa con la maglia dei campioni d’Italia. Nel finale, con l’attacco dei big che ha portato alla vittoria in solitaria di Pinot con Nibali secondo, si è difeso con onore Mattia Cattaneo. Lo scalatore bergamasco, già quarto alla Milano-Torino di mercoledì, ha chiuso nella top 20 di una gara che ha visto i migliori affrontarsi a viso aperto fin dal muro di Sormano.

Cattaneo ha chiuso in 19ª posizione a 3’33” dal francese. E sul traguardo del lungo lago di Como ad attendere e applaudire il corridore con il team manager Gianni Savio è arrivato anche il main sponsor della squadra Mario Androni. A seguire le fasi conclusive della prestigiosa corsa e a complimentarsi con i corridori della squadra campione d’Italia anche Anna Salice di Salice Occhiali, importante partner tecnico che equipaggia i corridori con caschi e occhiali. Per Salice, che ha sede a Gravedona proprio nel comasco, c’era anche Paolo Tiraboschi, responsabile commerciale dell’azienda.

L’Androni Giocattoli Sidermec, che con la conquista del campionato italiano a squadre si è garantita la wild card per il Giro 2019, vedrà terminare il suo 2018 con il Tour of Hainan in Cina dal 23 al 31 ottobre.


L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC PRONTA PER IL LOMBARDIA

Dopo il podio di ieri al Gran Piemonte e la conquista, per il secondo anno consecutivo, della Ciclismo Cup, l’Androni Giocattoli Sidermec è pronta per l’ultima corsa monumento dell’anno, il Giro di Lombardia.

La classica delle foglie morte, che partirà da Bergamo per concludersi a Como dopo 241 chilometri esattamente come un anno fa, rappresenta l’appuntamento di chiusura della stagione italiana per il team che si è guadagnato il diritto ad avere una wild card per il prossimo Giro d’Italia e che prima di fine ottobre sarà ancora impegnato in Oriente ad Hainan.

Al via domani mattina per quello che viene definito il mondiale d’autunno per l’Androni Giocattoli Sidermec ci saranno Davide Ballerini, fresco terzo classificato al Gran Piemonte, Mattia Cattaneo, reduce dalla brillante Milano-Torino di mercoledì, Marco e Mattia Frapporti, Francesco Gavazzi, Ivan Sosa e Matteo Spreafico.


Il PODIO DI BALLERINI AL GRAN PIEMONTE SUGGELLA LA CICLISMO CUP DELL’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC

Non finiscono i podi per l’Androni Giocattoli Sidermec. Al Gran Piemonte di oggi, da Racconigi a Stupinigi per 190 chilometri di corsa, è arrivato il brillante terzo posto di Davide Ballerini, frutto dell’ennesima bella prestazione stagionale del giovane canturino che certo lascerà un buon ricordo in casa Androni Giocattoli Sidermec.

Gara segnata dalla pioggia e conclusa in volata il Gran Piemonte, che oltre al terzo posto di Ballerini ha portato ai campioni d’Italia anche il sesto di Manuel Belletti nella volata vinta da Sonny Corbelli sul francese Senechal.

Ma la terza corsa di questa intensa settimana è servita anche e soprattutto a sancire la conquista della Ciclismo Cup da parte dell’Androni Giocattoli Sidermec - premiata sul palco di Stupinigi dal presidente della Lega Enzo Ghigo - che bissa così il successo dell’anno passato e ottiene il diritto a partecipare al prossimo Giro d’Italia.

Per il team di Gianni Savio, che anche oggi nell’atto conclusivo della challenge tricolore ha seguito i suoi ragazzi con la solita determinazione e attenzione, la prima uscita da neo campioni d’Italia 2018 sarà il Giro di Lombardia di sabato.


MATTIA CATTANEO SPLENDIDO QUARTO ALLA MILANO-TORINO

Mattia Cattaneo quarto oggi all'arrivo di Superga (Bettiniphoto).

Una prova bella e di carattere di Mattia Cattaneo segna la Milano-Torino dell’Androni Giocattoli Sidermec. È splendido quarto, infatti, lo scalatore bergamasco nella corsa Gazzetta (classe 1.hc) che aveva l’arrivo al colle di Superga dopo 200 chilometri. Splendido quarto dietro a tre big del ciclismo mondiale come Pinot, primo, Lopez, secondo a 10”, e il campione del mondo Valverde, terzo a 28”.

Cattaneo, che già ieri aveva disputato un’ottima Tre Valli Varesine, è rimasto nel vivo della corsa nel frenetico finale con la doppia ascesa di Superga e al traguardo ha mancato di una manciata di secondi l’aggancio proprio a Valverde, che si era avvantaggiato negli ultimi due chilometri con Pinot, Lopez e l’altro francese Gaudu. Alla fine un quarto posto in solitaria e in gran rimonta a 36” dal vincitore e davanti a corridori di spessore come Reichenbach, Kelderman, Pozzovivo, Fuglsang, Aru e l’applauditissimo ex Androni Giocattoli Sidermec Egan Bernal.

Con la bella prova di Cattaneo e quella buona a livello corale del team, intanto i campioni d’Italia sono sempre più vicini alla riconferma del titolo tricolore. Manca ancora la matematica certezza a sancire un primo posto sempre più vicino. Al termine della Ciclismo Cup, dopo la Milano-Torino di oggi che ha portato altri importanti punti per la challenge, infatti manca solo una prova, il Gran Piemonte di domani. Da Racconigi a Stupinigi il team di Gianni Savio, guidato anche oggi in ammiraglia dal direttore sportivo Giovanni Ellena, cercherà gli ultimi fatidici punti per mantenere la leadership davanti alla Bahrain Merida e conquistare anche la wild card, come migliore tra le Professional, per il prossimo Giro d’Italia.


ALLA TRE VALLI VARESINE L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC CONSOLIDA IL PRIMATO NELLA CICLISMO CUP

La squadra alla partenza della Tre Valli Varesine da Saronno (Bettiniphoto).

Dopo la Tre Valli Varesine di oggi l’Androni Giocattoli Sidermec consolida il proprio primato nella classifica della Ciclismo Cup. Corsa dalla grande partecipazione quella organizzata dalla Sc Alfredo Binda e vinta da Skujins della Trek, dove i campioni d’Italia hanno raccolto il bell’undicesimo posto di Mattia Cattaneo. Un piazzamento importante per lo scalatore bergamasco nel gruppetto dei migliori, a ridosso della fuga a sette che ha deciso la corsa.

Dopo la gara lombarda, che chiudeva il Trittico l’Androni Giocattoli Sidermec vede rafforzata la leadership nella challenge tricolore che darà anche il lasciapassare al Giro d'Italia. Un primato sempre saldo quando alla fine mancano due prove, la Milano-Torino di domani e il Gran Piemonte di giovedì.

Domani da Magenta al Colle di Superga l’Androni Giocattoli Sidermec, guidata dal team manager Gianni Savio e dal direttore sportivo Giovanni Ellena, schiererà Mattia Cattaneo, Marco Frapporti, Fausto Masnada, Kevin Rivera, Ivan Sosa, Matteo Spreafico e Andrea Vendrame.

Giovedì per il Gran Piemonte da Racconigi a Stupinigi al via ci saranno Manuel Belletti, Davide Ballerini, Marco Benfatto, Marco Frapporti, Mattia Frapporti, Francesco Gavazzi e Andrea Vendrame.


ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC AMBIZIOSA ALLA TRE VALLI VARESINE

Neppure il tempo di registrare l’ennesimo podio di stagione al Gp Beghelli che per l’Androni Giocattoli Sidermec è già ora di ritornare in corsa. È per domani, infatti, uno dei più classici appuntamenti della stagione con la Tre Valli Varesine. Partenza da Saronno e arrivo in via Sacco a Varese per la 98ª edizione della corsa organizzata dalla Sc Binda. Saranno 210 i chilometri totali del percorso della classica lombarda che avrà il suo punto saliente nella salita del Montello.

La Tre Valli Varesine chiuderà il Trittico Lombardo, che si era aperto a metà settembre con Coppa Agostoni e Coppa Bernocchi.

L’Androni Giocattoli Sidermec, guidata in ammiraglia dal team manager Gianni Savio e dal direttore sportivo Giovanni Ellena, proverà a conquistare gli ultimi importanti punti della Ciclismo Cup in chiave wild card Giro d’Italia. Le corse emiliane dello scorso fine settimana hanno permesso al team di consolidare il primato nella challenge, in attesa delle ultime tre prove.

Dopo i buoni risultati del week end scorso i campioni d’Italia saranno ancora una volta ambiziosi in questa Tre Valli Varesine che apre l’ultima grande settimana di ciclismo della stagione, pronta a culminare sabato con il Giro di Lombardia.

Al via ci saranno il capitano Francesco Gavazzi, Davide Ballerini, Mattia Cattaneo, Marco e Mattia Frapporti, Fausto Masnada e Andrea Vendrame.


PODIO AL GP BEGHELLI CON MANUEL BELLETTI

Il podio del Gp Beghelli (Bettiniphoto).

Arriva un terzo posto a chiudere il week end emiliano di corse per l’Androni Giocattoli Sidermec. Sul traguardo del Gp Beghelli a Monteveglio ha centrato il podio Manuel Belletti, uno dei più attesi di giornata.

Corsa interpretata alla perfezione, secondo le direttive della riunione tecnica del mattino, quella dei campioni d’Italia vinta dall’olandese Mollema della Trek. Nel finale c’erano due Androni Giocattoli Sidermec nel gruppetto in avanscoperta, Ballerini e Gavazzi, poi nella volata del gruppo che ha chiuso alle spalle del vincitore si è ben comportato Belletti forte del suo spunto veloce. Il corridore romagnolo ha concluso di un soffio alle spalle dello spagnolo della Movistar Barbero, precedendo Lobato, Minali, Trentin e Basso. Un bel terzo posto, dunque, per Belletti che dà punti importanti per la Ciclismo Cup al team campione d’Italia, sempre più leader della challenge quando al termine mancano tre gare.

Il week end emiliano per il team era partito ieri al Giro dell’Emilia, vinto dall’ex Androni Giocattoli Sidermec Alessandro De Marchi con una grande azione. Sabato a Bologna i migliori per la squadra di Gianni Savio, che in ammiraglia per la due giorni emiliana ha avuto il direttore sportivo Alessandro Spezialetti, erano stati Mattia Cattaneo e Ivan Sosa.


WEEK END CON GIRO DELL'EMILIA E GP BEGHELLI PER L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC

Il rush finale della stagione, che la settimana prossima vivrà giorni intensissimi, parte domani e dopodomani con due classiche del ciclismo italiano. L’Androni Giocattoli Sidermec è pronta a ripuntarsi il numero sulla schiena dopo l’esaltante week end di Cesenatico e Pescara, con Memorial Pantani e Trofeo Matteotti, e la buona prova al campionato italiano a cronometro di ieri a Cavour.

I campioni d’Italia domani saranno impegnati al Giro dell’Emilia, che proporrà il classico e impegnativo arrivo sul San Luca a Bologna; domenica, poi, spazio alle ruote veloci con il Gran Premio Beghelli che avrà il traguardo a Monteveglio.

L’obiettivo del team di Gianni Savio, questa volta più che mai, sarà quello di mantenere salda la leadership della Ciclismo Cup, lasciapassare fondamentale per il prossimo Giro d’Italia.

Al Giro dell’Emilia ci saranno Mattia Cattaneo, Marco Frapporti, Mattia Frapporti, Fausto Masnada, Ivan Sosa, Matteo Spreafico e Andrea Vendrame.

Al Gran Premio Beghelli saranno al via Davide Ballerini, Manuel Belletti, Mattia Cattaneo, Marco Frapporti, Mattia Frapporti, Francesco Gavazzi e Andrea Vendrame.

In ammiraglia con il team manager Gianni Savio ci sarà il direttore sportivo Alessandro Spezialetti.