TRIPLA ATTIVITA’ PER L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC: SICILIA, FRANCIA E MALESIA

Il team alla partenza della prima tappa del Giro di Sicilia (Bettiniphoto).

Non solo Sicilia. Inizio e prima metà di aprile intensissimi per l’Androni Giocattoli Sidermec che come già successo in stagione svolge contemporaneamente tripla attività con impegni su più fronti tra Europa e Asia.

Andrà avanti fino a domani, infatti, il Giro di Sicilia, che ieri ha regalato il successo di Manuel Belletti, ma intanto oggi i campioni d’Italia con un’altra parte del team saranno in gara anche in Francia alla Route Adélie de Vitré (197 chilometri). Al via della gara in linea (che in passato ha già detto bene ai team di Gianni Savio) Matteo Busato, Julian Cardona, Leonardo Fedrigo, Mattia Frapporti, Matteo Spreafico, Andrea Vendrame e Mattia Viel. La stessa squadra disputerà poi domenica, sempre in Francia, la Roue Tourangelle. A dirigere i corridori in ammiraglia ci sarà il direttore sportivo Giampaolo Cheula. Sempre Oltralpe la settimana prossima, esattamente dal 9 al 12 aprile, i campioni d’Italia saranno di scena per il Circuit Cicliste Sarthe. A prendere il via saranno Manuel Belletti, Julian Cardona, Leonardo Fedrigo, Mattia Frapporti, Francesco Gavazzi e Andrea Vendrame.

Domani, poi, partirà anche il Tour de Langkawi, corsa che storicamente ha sempre detto bene alle formazioni dell’Androni Giocattoli Sidermec. In Malesia, dal 6 al 13 aprile per le otto tappe in programma ci saranno Marco Benfatto, Alessandro Bisolti, Daniel Munoz, Matteo Pelucchi, Kevin Rivera e Josip Rumac. In ammiraglia ci sarà Leonardo Canciani. Niente trasferta malese, invece, per il team manager Gianni Savio che dopo aver seguito i corridori in Sicilia resterà in Italia per poter partecipare all’assemblea della Lega del ciclismo professionistico prevista per il 12 aprile. L’occasione sarà ancora un volta importante per discutere della nuova riforma del ciclismo e della posizione delle squadre professional, un tema, questo, che Savio ha recentemente affrontato.


IN SICILIA È VITTORIA CON BELLETTI PER L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC

La volta di Manuel Belletti (Bettiniphoto).

Dopo tanti podi e anche un po’ di sfortuna è finalmente arrivata la vittoria per l’Androni Giocattoli Sidermec. A portare al successo i campioni d’Italia è stata la grande volata di Manuel Belletti nella seconda tappa del Giro di Sicilia, che si è disputata oggi da Capo d’Orlando a Palermo per 236 chilometri.

Un successo bello e netto quello del velocista romagnolo che ieri si era dovuto accontentare del secondo posto: «E stato di nuovo un finale di tappa molto intenso» ha commentato Manuel a caldo ai microfoni della Rai che trasmette in diretta la gara. «I miei compagni sono stati bravissimi e hanno svolto un grandissimo lavoro. Io non ho più commesso l’errore di ieri di partire troppo lungo ed è andata bene». Belletti, che aveva indosso la maglia arancione della classifica a punti, ha preceduto Stacchiotti, Molano, Minali, Joyce, Shilov, Totò, Onesti, Tizza e Bernardinetti per fare l’elenco dei primi dieci arrivati. Il romagnolo è passato a guidare anche in classifica generale dove veste la maglia giallo rossa. Per lui anche primato provvisorio nella classifica a punti con la maglia arancione. Per l’Androni Giocattoli Sidermec, che ha lavorato molto bene non solo nel finale di tappa ma anche per gran parte della stessa per contenere il distacco dalla fuga di giornata, è il terzo centro stagionale.

«Bravi ai ragazzi che sono stati perfetti nel chiudere sulla fuga e a pilotare in modo perfetto Manuel che è stato altrettanto perfetto nell’esecuzione della volata» il commento di un soddisfatto Gianni Savio sul traguardo di Palermo.

Il Giro di Sicilia domani proporrà la terza e penultima tappa da Caltanissetta a Ragusa.


ANCORA UN PODIO PER L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC: BELLETTI 2° IN SICILIA

La volata di Milazzo (Bettiniphoto).

Ancora un podio per l’Androni Giocattoli Sidermec: il terzo per i campioni d’Italia in una settimana. A centrarlo è stato Manuel Belletti, secondo nella Catania-Milazzo (165 chilometri), tappa inaugurale del rinato Giro di Sicilia.

Il velocista romagnolo, ben supportato dalla squadra, ha disputato una bella volata nell’arrivo compatto del gruppo, dovendo cedere negli ultimissimi metri solo alla rimonta di Riccardo Stacchiotti (Giotti Victoria). Belletti, invece, ha preceduto Pacioni, Shilov, Molano, Filosi, Tizza e Albanese. «Complimenti a tutta la squadra per il gran lavoro nel finale, a Manuel per la buona volata e se solamente avessimo avuto un po’ più di fortuna avremmo potuto centrare la vittoria» riassume così la tappa il team manager di Androni Giocattoli Sidermec Gianni Savio, facendo riferimento anche agli ultimi dieci chilometri di corsa in cui la squadra ha preso in mano le redini della gara per pilotare il proprio velocista.

La corsa siciliana, che si concluderà sabato e che viene trasmessa in diretta sulle reti Rai, domani proporrà la seconda tappa Capo d’Orlando-Palermo.


L'ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC PRONTA PER IL GIRO DI SICILIA

Corre ancora in Italia l'Androni Giocattoli Sidermec in questo primo scorcio di primavera. Chiusa una buona Settimana Internazionale Coppi e Bartali i campioni d'Italia sono pronti per il Giro di Sicilia, che fa il suo ritorno in calendario dopo molti anni di assenza. Ad organizzare l'appuntamento, che si presenta anche affascinante per la bellezza dei territori attraversati, è Rcs Sport: quattro le tappe in programma da domani a sabato. Partenza con la Catania-Milazzo adatta ai velocisti, poi arrivi a Palermo, Ragusa e in chiusura sull'Etna a decidere la classifica.

L'Androni Giocattoli Sidermec vedrà al via gli stessi effettivi che ben si sono comportati alla Coppi e Bartali: Manuel Belletti, Mattia Cattaneo, Miguel Florez, Marco Frapporti, Francesco Gavazzi, Fausto Masnada e Matteo Montaguti. A dirigere la squadra sarà il team manager Gianni Savio con i direttori sportivi Giovanni Ellena e Alessandro Spezialetti.


CHIUSURA NELLA TOP TEN ALLA COPPI E BARTALI PER L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC

Si è chiusa con la tappa di Sassuolo la Settimana Internazionale Coppi e Bartali, che era scattata mercoledì scorso da Gatteo, e con i buoni piazzamenti dei corridori dell’Androni Giocattoli Sidermec, ancora protagonisti di giornata.

Nell’insidiosa frazione di chiusura, vinta da Mauro Finetto con la maglia della nazionale, hanno chiuso al sesto posto Matteo Montaguti e al decimo Miguel Florez. Nel gruppetto dei migliori anche Mattia Cattaneo e Fausto Masnada. In evidenza anche Francesco Gavazzi, bravo ad entrare nella fuga che ha segnato in pratica tutta la tappa prima dell’ultimo giro del circuito finale. In classifica generale, che ha visto il successo di Hamilton della Mitchelton, il migliore dei campioni d’Italia è stato il forlivese Matteo Montaguti che ha terminato in decima posizione. Appena fuori dalla top ten Mattia Cattaneo e Fausto Masnada. A riprova della regolarità del team, nella classifica a squadre l’Androni Giocattoli Sidermec ha chiuso al terzo posto dietro a due team World Tour come Mitchelton e Movistar.

Al termine dei cinque giorni della corsa emiliano-romagnola il bilancio per i campioni d’Italia guidati in ammiraglia da Giovanni Ellena e Alessandro Spezialetti, è positivo: nella prima semitappa, infatti, era arrivato il terzo posto di Belletti, poi il sesto di Cattaneo a Sogliano, il secondo di Gavazzi a Forlì, il nono di Belletti ieri a Crevalcore, prima della chiusura di oggi. Senza dimenticare che i corridori di Gianni Savio erano stati bravissimi pure nella cronometro a squadre, chiusa con un lusinghiero quinto posto.

Anche dalla Francia, dove era impegnata un’altra parte della squadra guidata dal direttore sportivo Giampaolo Cheula, sono arrivate, ieri e oggi, buone prestazioni per l’Androni Giocattoli Sidermec. Sabato alla Classic Loire Atlantique, vinta da Barbier, il più in palla dei campioni d’Italia è stato Andrea Vendrame (15°), il veneto che si conferma adatto alle corse vallonate della Francia. Oggi allo Cholet Pays de la Loire ancora Vendrame protagonista con un dodicesimo posto nella volata vinta dal francese Sarreau. Top venti anche per Mattia Frapporti.


ANCORA UN PODIO ALLA COPPI E BARTALI: A FORLI' È 2° GAVAZZI. WEEK END DI CORSE ANCHE IN FRANCIA

Ancora un podio per l’Androni Giocattoli Sidermec alla Coppi e Bartali. Dopo il terzo posto di Belletti nella prima semitappa d’apertura di ieri l’altro, oggi a Forlì a sfiorare il successo per i campioni d’Italia è stato Francesco Gavazzi, che ha chiuso secondo. Il valtellinese, nella volata della cinquantina di corridori arrivati a giocarsi la vittoria in una tappa difficile segnata dal circuito di Rocca delle Caminate, ha ceduto solo a Simone Velasco della Neri Selle Italia. Dietro al capitano dell’Androni Giocattoli Sidermec sono finiti, invece, Kamp, Bagioli, Visconti, Sobrero e Canaveral.

Buona anche oggi la prova generale per l’Androni Giocattoli Sidermec che nel gruppetto dei migliori ha tenuto cinque corridori, tra i quali il forlivese Matteo Montaguti, premiato all’arrivo come miglior corridore romagnolo. A sancire la bella condizione dei campioni d’Italia, in fondo, era già stata la cronosquadre del primo giorno con il lusinghiero quinto posto. Ieri nell’arrivo di Sogliano al Rubicone, con la vittoria di Landa, si era visto un brillante Mattia Cattaneo, bravo a chiudere al sesto posto. Domani la Coppi e Bartali proporrà la classica tappa di Crevalcore, che dovrebbe sorridere ai velocisti. In classifica generale, dove guida Hamilton, sono tre i corridori del team di Gianni Savio in buona posizione: Cattaneo 9°, Montaguti 10° e Masnada 11°. 

E nel fine settimana sarà doppia attività per l’Androni Giocattoli Sidermec: un’altra parte del team sarà impegnata, infatti, in Francia. Domani appuntamento con la Classic Loire Atlantique, mentre domenica sarà numero sulla schiena allo Cholet - Pays de la Loire. Al via ci saranno Marco Benfatto, Alessandro Bisolti, Matteo Busato, Mattia Frapporti, Matteo Pelucchi, Josip Rumac e Andrea Vendrame. In ammiraglia a guidare i corridori ci sarà il direttore sportivo Giampaolo Cheula.


PARTE BENE LA COPPI E BARTALI DELL’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC: PODIO CON BELLETTI E 5° POSTO A CRONO

È partita bene la Settimana Internazionale Coppi e Bartali per l’Androni Giocattoli Sidermec. Nella giornata d’apertura della gara a tappe emiliano-romagnola, organizzata dal Gs Emilia, i campioni d’Italia sono stati buoni protagonisti sia nella semitappa in linea del mattino che nella cronometro a squadre del pomeriggio.

In linea, sui quasi 100 chilometri della Gatteo-Gatteo, che ha visto il gruppo transitare per il via ufficiale dallo stabilimento della Sidermec di patron Pino Buda, secondo nome del team campione d’Italia, è arrivato il terzo posto di Manuel Belletti. Il romagnolo, che giocava in casa, nello sprint finale è rimasto prima un poco chiuso e poi all’aria ai seicento metri, faticando non poco a riprendere la posizione migliore. Davanti a lui hanno chiuso il vincitore, il lettone Emils Liepins (Wallonie Bruxelles), e di un soffio Riccardo Stacchiotti. Nell’ordine dietro sono finiti Malucelli, Stannard e Pacioni.

Al pomeriggio nella cronometro a squadre di 14 chilometri da Gatteo a Mare a Gatteo l’Androni Giocattoli Sidermec, seguita calorosamente anche da un entusiasta Pino Buda, ha poi offerto un’ottima prova, chiudendo al quinto posto la classifica parziale a 26” dalla Mitchelton-Scott che ha letteralmente volato. Secondo posto per il Team Sky, con il podio che è sfuggito ai campioni d’Italia per un pugno di secondi dietro alla Gazprom (4ª a 21”) e alla Hagens (5ª a 24”). I campioni d’Italia si sono lasciati alle spalle di 1” la spagnola Movistar.

Domani la Coppi e Bartali proporrà la seconda tappa che porterà il gruppo da Riccione all’impegnativo arrivo di Sogliano al Rubicone dopo 140 chilometri.


DOPO LA SANREMO E LA CAMPAGNA AL NORD PER L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC C’E’ LA COPPI E BARTALI

Va avanti senza soluzione di continuità il calendario corse dell’Androni Giocattoli Sidermec, che da domani è pronta a calcare la scena della Settimana Internazionale Coppi e Bartali.

La corsa a tappe emiliano-romagnola, che si concluderà domenica, riaprirà per i campioni d’Italia la caccia ai punti per la Ciclismo Cup dopo la bella e convincente prova di Larciano, culminata con due podi. Motivo in più per far bene, fin dalla prima frazione di domani, sarà poi la partenza dallo stabilimento di Sidermec, l’azienda di patron Pino Buda che è secondo nome del team, proprio della prima frazione.

Al via per i campioni d’Italia ci saranno Manuel Belletti, Mattia Cattaneo, Miguel Florez, Marco Frapporti, Francesco Gavazzi, Fausto Masnada e Matteo Montaguti. In ammiraglia con il team manager Gianni Savio ci saranno i direttori sportivi Giovanni Ellena e Alessandro Spezialetti.

La Coppi e Bartali (che prevede una semitappa d'apertura, una crono squadre e altre quattro frazioni)  per l’Androni Giocattoli Sidermec arriva dopo un’emozionante Milano-Sanremo con la fuga di Fausto Masnada e la mini campagna del nord tra Olanda, Belgio e Francia.

La trasferta era partita con la Ronde van Drenthe, dove Mattia Cattaneo in una corsa segnata dal forte vento aveva avuto sfortuna, causa caduta, proprio nel momento in cui stava per agganciarsi nel finale al gruppetto dei migliori. Nel doppio appuntamento belga, a Nokere e Koksijde, i campioni d’Italia erano stati bravi ad entrare nelle azioni di giornata con Mattia Viel, in fuga per oltre 150 chilometri a Nokere, e Andrea Vendrame, a lungo allo scoperto a Koksijde dove alla fine aveva chiuso al 15° posto Marco Benfatto. Domenica nell’ultimo appuntamento al nord, a Denain in Francia, il team guidato in ammiraglia da Leonardo Canciani aveva, poi, ottenuto un 13° posto con Mattia Frapporti.


MASNADA E UNA SANREMO EMOZIONANTE PER L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC

Fausto Masnada in azione alla Sanremo (www.sirotti.it).

Una bella Milano-Sanremo, proprio come l’Androni Giocattoli voleva. Già, perché quella dei campioni d’Italia è stata una Classicissima di Primavera da protagonisti con Fausto Masnada in “modalità” fuga, grazie ad un’azione che a tanti ha fatto venire in mente quanto lo scalatore bergamasco era stato capace di fare nella tappa del Gran Sasso del Giro d’Italia dell’anno scorso.

Coraggioso e generoso, come nelle sue corde, Masnada, che aveva chiuso il 2018 vincendo una tappa e la classifica finale del Tour of Hainan, ci ha messo molta qualità nell’azione che ha segnato la Milano-Sanremo di ieri. In fuga da Binasco, appena fuori Milano, dopo sei chilometri di corsa assieme ad altri nove corridori, il corridore dell'Androni Giocattoli Sidermec ha poi allungato in solitaria, quando il gruppo ha accelerato, fino quasi alla cima della Cipressa. Solo a quel punto, quando all’arrivo mancavano una manciata di metri in più di venticinque chilometri, Masnada veniva ripreso: per lui 260 chilometri esatti esatti di fuga, di cui una quindicina da solo, tanto da strappare nella corsa seguita in diretta televisiva da ogni dove i meritati applausi. Nel finale dei super big attesi un po’ di vetrina, segno della buona gamba, ai campioni d’Italia la regalava infine Matteo Montaguti che sul Poggio è stato bravo a spingersi fin nelle primissime posizioni, prima delle “sgasate” attese dei più quotati che poi sono arrivati con un leggero margine in una via Roma “divorata” dallo sprint eccezionale di Julian Alaphilippe. Montaguti ha poi terminato proprio nel primo gruppetto degli inseguitori.

«Complimenti alla squadra, che ha interpretato bene le disposizioni ricevute nella riunione tecnica. Abbiamo onorato la Sanremo soprattutto con Fausto Masnada, ultimo corridore tra i fuggitivi ad essere raggiunto dal gruppo in prossimità della Cipressa. Inoltre, Matteo Montaguti si è  messo in evidenza sul Poggio. Abbiamo quindi  offerto forti emozioni ai nostri tifosi, sino a quando sono usciti allo scoperto i campioni e nello splendido finale si è imposto Julian Alaphilippe» ha commentato il team manager di Androni Giocattoli Sidermec Gianni Savio al termine di quella che è stata la sua personale 35ª Milano-Sanremo.


L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC PRONTA PER LA CLASSICISSIMA DI PRIMAVERA

Dopo la grande prestazione al Gran Premio Industria & Artigianato a Larciano l’Androni Giocattoli Sidermec torna a calcare il palcoscenico italiano. Lo fa in uno dei grandi appuntamenti del ciclismo internazionale: sabato i campioni d’Italia saranno al via della Milano-Sanremo. Corsa dall’incredibile fascino, la Classicissima di Primavera, che chiama tantissimi dei big del gruppo, offrirà grande vetrina al team, pronto ancora una volta a calarsi nella corsa con la solita immancabile determinazione. L'Androni Giocattoli Sidermec è una delle sette formazioni Professional ad avere ricevuto la wild card per la partecipazione alla 110ª edizione della Sanremo, che naturalmente vedrà al via tutte e diciotto le squadre World Tour.

Mentre parte della squadra è impegnata nella mini campagna del Nord, che si concluderà domenica a Denain e che domani vedrà un altro appuntamento in Belgio, alla Milano-Sanremo (291 i chilometri totali) al via per l’Androni Giocattoli Sidermec ci saranno Manuel Belletti, Matteo Busato, Mattia Cattaneo, Marco Frapporti, Francesco Gavazzi, Fausto Masnada e Matteo Montaguti.

A dirigere la squadra saranno il team manager Gianni Savio con i direttori sportivi Giovanni Ellena e Giampaolo Cheula.