L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC PRONTA PER L’ADRIATICA IONICA RACE

È pronta l’Androni Giocattoli Sidermec per l’Adriatica Ionica Race, la gara al via mercoledì con un circuito cittadino e giovedì con la prima tappa per la sua seconda edizione, dopo l’esordio dell’anno scorso con un successo proprio di uno dei corridori dei campioni d’Italia.

La corsa a tappe, che si aprirà dopodomani a Mestre con l’anteprima in circuito e si chiuderà domenica a Trieste, rappresenta anche uno snodo fondamentale per la Ciclismo Cup, il campionato italiano a squadre dove l’Androni Giocattoli Sidermec difende il titolo e attualmente guida la classifica con buon margine.

Sei dei sette corridori al via della corsa, che schiererà anche diverse squadre World Tour, quest’oggi hanno provato il tratto di sterrato della tappa di giovedì, dopo aver partecipato in mattinata ad un incontro organizzato da Bottecchia. Domani a Manuel Belletti, Matteo Busato, Mattia Cattaneo, Miguel Florez, Daniel Munoz e Kevin Rivera si aggregherà anche Fausto Masnada, di rientro dal Giappone. Il bergamasco, infatti, ieri con la maglia della nazionale ha partecipato al Test Event preolimpico di Tokyo: per lui nella gara vinta da Ulissi davanti a Formolo è arrivato un bell’ottavo posto. I corridori dell’Androni Giocattoli Sidermec domani mattina prima dell’uscita d’allenamento saranno ospiti da Miche, il partner tecnico delle ruote dei campioni d'Italia. Tornando all’Adriatica Ionica Race a fare la storia della corsa dovrebbe essere l’impegnativo arrivo di venerdì al lago di Misurina. L’Androni Giocattoli Sidermec per l’occasione sarà guidata dal team manager Gianni Savio e dai direttori sportivi Giovanni Ellena e Leonardo Canciani.


L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC IN NAZIONALE CON MASNADA

Fausto Masnada (Bettiniphoto).

C’è anche Fausto Masnada nella nazionale italiana che domani gareggerà nel “test event” preolimpico a Tokyo in Giappone.

Per il corridore bergamasco dell’Androni Giocattoli Sidermec la maglia azzurra è il bel proseguo di una grande stagione culminata con la vittoria di tappa al Giro d’Italia. Nella nazionale di Davide Cassani, dove Masnada è il più giovane, ci saranno anche Dario Cataldo (Astana), il campione d'Italia Davide Formolo (Bora Hansgrohe) e Diego Ulissi (Uae).

Il percorso della gara giapponese, sul tracciato delle Olimpiadi dell’anno prossimo ma più breve rispetto a quello che tra dodici mesi assegnerà le medaglie, misura 179 chilometri. Al via ci saranno 24 formazioni per 120 corridori.

Per l’Androni Giocattoli Sidermec quest’anno non è la prima volta di un corridore in azzurro: a giugno era toccato all’altro bergamasco Mattia Cattaneo vestire la maglia della nazionale negli European Games di Minsk, vinti da Davide Ballerini.


KEVIN RIVERA VINCE IL SIBIU TOUR, RECORD ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC

Missione compiuta. Kevin Rivera vince il Sibiu Cycling Tour portando la 21ª vittoria in stagione all’Androni Giocattoli Sidermec. Il 21enne corridore del Costa Rica ha conservato la maglia gialla di leader della corsa romena di prima categoria (2.1 Uci Europe Tour) al termine della quarta e ultima tappa (successo di Riccardo Stacchiotti della Giotti Victoria allo sprint) disputata oggi con partenza e arrivo a Sibiu (169 chilometri). Rivera, anche questo pomeriggio ben protetto dai compagni di squadra, venerdì aveva vinto la tappa regina della corsa a Balea Lac davanti all’altro Androni Giocattoli Sidermec Daniel Muñoz. E proprio Muñoz ha chiuso secondo in classifica generale.

Rivera si è imposto anche nella classifica dei giovani, mentre in quella dei gran premi della montagna il successo è andato al compagno Muñoz.

Per l’Androni Giocattoli Sidermec, che ha fatto sua la classifica a squadre, è l’ennesimo successo nella corsa romena, come ricorda il team manager Gianni Savio: «Siamo orgogliosi di aver vinto per il terzo anno consecutivo questa corsa di prima categoria del calendario internazionale Uci. Egan Bernal nel 2017, Ivan Sosa nel 2018 e ora Kevin Rivera sono l’espressione del nostro progetto giovani. Bernal e Sosa sono già passati al World Tour, mentre Rivera e Daniel Muñoz rimarranno con noi e saranno affiancati dai giovani Simone Ravanelli, Nicola Venchiarutti, Kevin Colleoni, Filippo Conca e da altri talenti che stiamo monitorando in Europa e Sudamerica. Il nostro progetto giovani continua».


L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC MANTIENE IL PRIMATO A SIBIU CON RIVERA

Kevin Rivera mantiene la leadership della classifica generale del Sibiu Cycling Tour anche dopo la terza tappa di oggi.

Il costaricense dell’Androni Giocattoli Sidermec, dopo la vittoria di ieri a Balea Lac, si è ben difeso oggi, con il buon lavoro della squadra, nell’arrivo in salita di Paltinis dove ha vinto Marco Tizza (Amore & Vita Prodir). Rivera nella frazione lunga 159 chilometri partita da Sibiu ha chiuso al sesto posto a 9” dal vincitore, alle spalle del compagno Daniel Munoz che ben ha lavorato per il leader. Il secondo posto è andato all’ungherese Attila Valter, davanti al ceco Schlegel con Bais quarto. Dietro al duo dell’Androni Giocattoli Sidermec hanno chiuso Arslanov e Rogina.

Rivera, quando al termine del Sibiu Cycling Tour (corsa 2.1 di prima categoria del calendario internazionale) manca solo la tappa di domani (Sibiu-Sibiu di 159 chilometri), ha conservato la maglia gialla di leader: in generale ora il costaricense guida con 17” sul compagno Munoz e 40” su Rogina. Rivera guida anche le classifiche a punti, della montagna e dei giovani; mentre l’Androni Giocattoli Sidermec è al comando della classifica a squadre.


KEVIN RIVERA A SIBIU REGALA ALL’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC IL 20° SUCCESSO STAGIONALE

E venti! Sono tante le vittorie in stagione per l’Androni Giocattoli Sidermec dopo il successo di oggi al Sibiu Cycling Tour di Kevin Rivera. Il corridore costaricense ha dominato, con il compagno Daniel Munoz, la seconda frazione della corsa romena con l’arrivo in salita al Balea Lac (via da Sibiu e arrivo dopo 163 chilometri).

L’attacco decisivo della coppia di scalatori sudamericani dei campioni d’Italia quando mancavano poco meno di 4 chilometri alla conclusione della frazione. Poi l’arrivo solitario di Rivera con 5” di margine sul compagno. Al terzo posto Rogina della Adria Mobil a 38”, quindi Tvetcov (Romania), Arslanov (Gazprom) e Ficara (Amore & Vita Prodir).

Per 21enne Kevin Rivera si tratta della prima vittoria in stagione, la quarta in carriera dopo i due successi in Cina nel 2017 e quello al Tachira in Venezuela nel 2018.

Rivera con l'acuto di oggi ha conquistato anche la maglia gialla di leader della classifica generale della gara romena di prima categoria del calendario internazionale che si chiuderà domenica. Per lui vetta della classifica anche nei gran premi della montagna e tra i giovani.

L’Androni Giocattoli Sidermec, curiosità, vince per il terzo anno di fila sulla salita simbolo del Sibiu Cycling Tour. Al Balea Lac, infatti, un anno fa aveva staccato tutti Ivan Sosa, mentre nel 2017 era toccato a Egan Bernal fare il vuoto. Una coincidenza certo beneaugurante per il promettente costaricance Rivera.

Domani al Sibiu Cycling Tour è in programma la terza tappa da Sibiu a Păltiniș di 159 chilometri.


AVANTI CON IL PROGETTO GIOVANI: L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC FA FIRMARE NICOLA VENCHIARUTTI

Arriva un altro tassello per il progetto giovani dell’Androni Giocattoli Sidermec. Dal 2020, infatti, nella squadra campione d’Italia correrà Nicola Venchiarutti, un altro dei giovani più interessanti del panorama dilettantistico italiano.

Prosegue così a ritmo serrato, mentre la stagione per l’Androni Giocattoli Sidermec va avanti tra i tanti impegni agonistici, il disegno del team manager Gianni Savio, partito ormai tre stagioni fa, di far crescere e lanciare i giovani.

Venchiarutti, nato il 7 ottobre 1998 a Osoppo in provincia di Udine, attualmente corre tra gli under 23 con la formazione Continental Cycling Team Friuli di Roberto Bressan: quest’anno ha vinto la tappa Rosa-Falcade del Giro d’Italia di categoria e a marzo una classica come la Popolarissima di Treviso. Corridore completo, dal buono spunto veloce ma capace di difendersi quando la strada sale, Venchiarutti, che è assistito dal procuratore Raimondo Scimone, con l'Androni Giocattoli Sidermec ha firmato un contratto biennale.


A SIBIU PER L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC ARRIVA IL TERZO POSTO DI PELUCCHI NEL PROLOGO

Arriva subito un terzo posto al Sibiu Cycling Tour in Romania per l’Androni Giocattoli Sidermec. A coglierlo poco fa nel prologo d’apertura della corsa romena di prima categoria (2.1) del calendario internazionale è stato Matteo Pelucchi.

Il velocista lombardo ha chiuso i 2,5 chilometri del percorso contro il tempo in 3’29” a 3” dall’olandese Ivar Slik, vincitore della prova, e a pari tempo con Riccardo Stacchiotti (Giotti Victoria Palomar), secondo davanti a Pelucchi per una questione di centesimi. Il 30enne Pelucchi ha preceduto gli svizzeri Aebi, Suter e Selenati.

Domani la corsa proporrà la prima tappa in linea da Sibiu a Sibiu per 191 chilometri.


L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC DA OGGI IN CORSA A SIBIU IN ROMANIA

Parte oggi con il prologo di 2,2 chilometri il Sibiu Cycling Tour (2.1 Europe Tour), la breve corsa a tappe romena che vedrà tra i protagonisti l’Androni Giocattoli Sidermec. I campioni d’Italia, alla prima uscita di questo mese di luglio, saranno impegnati in Romania da oggi a domenica 7 luglio: quattro le tappe in programma, cui aggiungere il prologo a cronometro del tardo pomeriggio di oggi.

L’Androni Giocattoli Sidermec l’anno scorso vinse a Sibiu la classifica generale con Ivan Sosa.

Diretti in ammiraglia da Leonardo Canciani al via ci saranno Alessandro Bisolti, Matteo Busato, il colombiano Daniel Munoz, Matteo Pelucchi, il costaricense Kevin Rivera e Josip Rumac che indosserà la maglia di campione nazionale croato dopo i due titoli (a crono e su strada) conquistati nel week end. Quest’anno i campioni d’Italia avevano già gareggiato in Romania a inizio giugno, quando si erano imposti nel Tour of Bihor.


ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC SCEGLIE EME

Si aggiunge un partner tecnico importante nel team Androni Giocattoli Sidermec. Da qualche settimana, infatti, i campioni d'Italia usufruiscono di Polyter Evo, l'elettromedicale portatile fornito da EME®. L'azienda, che ha sede a Pesaro, è una delle più qualificate nel settore e da oltre 35 anni produce apparecchiature elettromedicali. Un made in Italy importante per Androni Giocattoli Sidermec che con EME ha trovato un partner già legato a doppio filo al ciclismo di alto livello con diversi team World Tour e con la Federazione Ciclistica Italiana.
In dotazione a Masnada e compagni ci sono due nuovissimi dispositivi che combinano versatilità e tecnologia e che sono già stati utilizzati durante l'ultimo Giro d'Italia ricco di grandi soddisfazioni. Polyter Evo è in un unico strumento tecar, laser, magnetoterapia, ultrasuoni e elettroterapia. Si tratta di una soluzione all'avanguardia per il recupero dei corridori così come per il trattamento delle lesioni. A spiegare nel dettaglio i benefici di Polyter Evo è il dottor Andrea Giorgi, uno dei due medici, assieme a Maurizio Vicini, del team Androni Giocattoli Sidermec: «Il ciclismo è uno sport itinerante dove gli spazi e i tempi per curare gli atleti sono sempre più ristretti. Polyter Evo è il prodotto ideale perché coniuga la miglior tecnologia strumentale fisioterapica con le esigenze del ciclismo. Le diverse metodiche di Polyter Evo sono un ottimo ausilio per il trattamento delle patologie muscolo-scheletriche sia traumatiche che da overuse che possono colpire il ciclista. Inoltre Polyter Evo, grazie alla funzione Tecar, coadiuva l'attività del massaggiatore con il risultato di un miglior recupero post gara».
Soddisfatto della nuova partnership anche Marco Bellini, responsabile sponsor e marketing di Androni Giocattoli Sidermec: «Avere a disposizione gli strumenti di un'azienda di qualità ed esperienza nel settore come EME, che affianca altri team di primissimo livello nel ciclismo professionistico, ci fa enormemente piacere. Sappiamo di poter supportare al meglio i nostri corridori».

L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC GUIDA SEMPRE LA CICLISMO CUP: LE MAGLIE DI LEADER SUL PALCO DI COMPIANO

La premiazione di ieri (Bettiniphoto).

È salita anche l’Androni Giocattoli Sidermec sul palco dei campionati italiani di Compiano. I campioni d’Italia, infatti, ieri al termine della prova tricolore, chiusa con il successo di Formolo e il quinto posto di Vendrame, hanno ricevuto dalla Lega del ciclismo professionistico la maglia rossa di leader della Ciclismo Cup. L’Androni Giocattoli Sidermec, sul palco tricolore con il team manager Gianni Savio e il presidente dell'Adispro Davide Goetz, dopo sette prove guida con 534 punti contro i 416 della Neri Sottoli-Selle Italia; terza la Bardiani-Csf (179 punti), poi Nippo-Vini Fantini (149 punti), Bahrain-Merida (85 punti) e Uae Emirates (84 punti).

Sempre sul podio di Compiano ha vestito, invece, la maglia azzurra di leader della classifica individuale della Ciclismo Cup Fausto Masnada, che comanda sul compagno Cattaneo (a pari punti) e Visconti, con Vendrame quinto. Masnada guida anche la classifica dei giovani della challenge italiana, dove sempre Vendrame è terzo.

Il prossimo appuntamento con le gare della Ciclismo Cup è fissato con l’Adriatica Ionica, in programma dal 24 al 28 luglio.