ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC GRIFFATA ROSTI ANCHE NEL 2019

Sarà griffato Rosti anche nel 2019 l’abbigliamento di Androni Giocattoli Sidermec. E non poteva diversamente viste qualità, modernità e cura del dettaglio messe in campo dall’azienda bergamasca.

Si rinnova così, per quella che sarà la terza stagione consecutiva, l’abbinamento tra i campioni d'Italia e il maglificio dei fratelli Alborghetti: l’abbigliamento gara nella sua totalità, dalle maglie ai calzini, passando per guantini e ovviamente calzoncini, così come tutto il materiale da riposo saranno prodotti nello stabilimento di Brembate, dove proprio pochi giorni è stato sancito il prosieguo della partnership alla presenza di Giovanni e Maurizio Alborghetti per Rosti, del responsabile marketing/sponsor di Androni Giocattoli Sidermec Marco Bellini e del team manager Gianni Savio. Proprio il manager dei campioni d’Italia saluta con parole importanti la rinnovata collaborazione: «Siamo orgogliosi di continuare a portare nel mondo un marchio sinonimo di qualità. Con abbigliamento Rosti, abbiamo trascorso una stagione entusiasmante, conquistando 35 vittorie e il titolo di campione italiano a squadre. Il rosso delle nostre divise rappresenta la passione, quella che contraddistingue la nostra squadra, la stessa che ci accomuna con Giovanni e Maurizio Alborghetti, per il nostro sport».

Il maglificio Rosti, proprio in questi giorni, sta lavorando alla nuova maglia del team, mentre importanti novità di stile e materiali arriveranno anche per l’abbigliamento da riposo. L’azienda, che nel ciclismo ha un’importante partnership anche con un team World Tour, come sempre utilizza i migliori tessuti tecnici e le più avanzate tecnologie di produzione. I completi Rosti - e non c’è promozione migliore - anche in questa stagione hanno ricevuto giudizi lusinghieri dai corridori che li hanno ancora una volta giudicati ottimali con qualsiasi condizione meteo.

Giovanni e Maurizio Alborghetti solo il mese scorso per celebrare la nuova vittoria nella Ciclismo Cup dell’Androni Giocattoli Sidermec avevano preparato una speciale maglia celebrativa tricolore che i corridori hanno esibito sul palco partenza del Giro di Lombardia. Proprio la maglia speciale, a fondo bianco con importanti tratti tricolori, dai giorni immediatamente successivi alla classica delle foglie morte è diventata ricercatissima da tifosi e appassionati.


L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC SUL PODIO DELL’UCI EUROPE TOUR: TERZO POSTO PER IL SECONDO ANNO CONSECUTIVO

La squadra sul palco della Milano-Torino (Bettiniphoto).

Tempo di bilanci e di numeri al termine di una stagione che per l’Androni Giocattoli Sidermec si è chiusa un paio di settimane fa proprio con una vittoria, quella finale di Masnada ad Hainan in Cina.

E se l’oriente ha detto bene ai campioni d’Italia, non da meno è arrivato dal resto della “geografia” ciclistica, con successi in Sudamerica e soprattutto in Europa.

L’Androni Giocattoli Sidermec, infatti, per il secondo anno consecutivo ha chiuso al terzo posto del podio la classifica dell’Uci Europe Tour, il calendario che raggruppa tutte le corse professionistiche del vecchio continente escluse, ovviamente, quelle World Tour. Un risultato di prestigio, quello del ranking europeo che mette in fila i team Professional, dietro alle due corazzate Wanty e Cofidis, ma davanti a tante formazioni di valore, a cominciare dalla quarta, la francese Direct Energie. «La conquista dello scudetto tricolore e del podio europeo - entrambi per il secondo anno consecutivo - confermano la validità del progetto iniziato con il lancio di giovani quali - per citarne alcuni - Egan Bernal, Ivan Sosa, Davide Ballerini, Fausto Masnada e Andrea Vendrame» spiega soddisfatto Gianni Savio che aggiunge per la squadra l’ennesimo traguardo di prestigio di un 2018 eccezionale coronato da 36 vittorie. «Il progetto» prosegue il team manager «continuerà naturalmente con il lancio di altri giovani anche nella prossima stagione».

Decisive più d’altre per la conquista del podio europeo sono state le eccellenti prove nella Ciclismo Cup, gli acuti a Burgos e in Ungheria per citarne solo alcuni di un 2018 che ha visto l’Androni Giocattoli Sidermec imporsi nel vecchio continente, oltre che in Italia, anche in Spagna, Francia, Romania e Ungheria.

Ecco la classifica delle top venti dell’Uci Europe Tour 2018:

1 Wanty - Groupe Gobert (punti 4042); 2 Cofidis - Solutions Crédits (3434); 3 Androni Giocattoli - Sidermec (2866); 4 Direct Energie (2856); 5 Roompot - Nederlandse Loterij (2706); 6 CCC Sprandi Polkowice (2213); 7 Israel Cycling Academy (2146); 8 Sport Vlaanderen - Baloise (2037); 9 Nippo - Vini Fantini - Europa Ovini (1838); 10 Vital Concept Cycling Club (1739); 11 WB Aqua Protect Veranclassic (1738); 12 Vérandas Willems-Brelan (1520); 13 Euskadi - Murias (1520); 14 Team Fortuneo - Samsic (1370); 15 Cibel - Cebon (1242); 16 SEG Racing Academy (1229); 17 Delko Marseille Provence KTM (1197); 18 Aqua Blue Sport (1176); 19 St Michel - Auber93 (1142); 20 Hagens Berman Axeon (1140).


ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC: LA MAGLIA CELEBRATIVA DEL TRICOLORE AL MUSEO DELLA BICICLETTA DI BRA

Da ieri ha trovato posto anche al museo della bicicletta di Bra la maglia celebrativa del tricolore 2018 dell’Androni Giocattoli Sidermec. A consegnarla, in una giornata di festa per lo spazio espositivo cuneese (che ha celebrato il suo tredicesimo anniversario), il team manager dei campioni d’Italia Gianni Savio, che era tra gli ospiti d’onore dell’appuntamento al pari di ex campioni come Franco Balmamion e Italo Zilioli.

Nelle sale del museo voluto, creato e fondato dall’appassionato braidese Luciano Cravero, c’è ora anche la maglia speciale “tricolore” che l’Androni Giocattoli Sidermec aveva esibito sul palco firma dell’ultimo Giro di Lombardia, l’indomani alla conquista della Ciclismo Cup 2018. La maglia era stata studiata e preparata in edizione limitata dal maglificio Rosti che fornisce l'abbigliamento al team.

Per Savio la visita al museo è stata anche un piacevole salto all’indietro tra le maglie di tanti ex corridori lanciati e vincenti con i suoi team. Il dono di Androni Giocattoli Sidermec per il museo ieri si è unito a quello della campionessa di handbike Francesca Fenocchio.


L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC INGAGGIA MATTEO MONTAGUTI

Nuovo arrivo in casa Androni Giocattoli Sidermec: nel 2019, infatti, vestirà la maglia dei campioni d’Italia Matteo Montaguti. L’esperto corridore forlivese, dopo ben otto stagioni, saluta l'Ag2r, il team francese di World Tour che ne ha accompagnato gran parte della carriera.

Classe 1984, Montaguti, passista scalatore d’esperienza, compirà 35 anni il prossimo 6 gennaio. In carriera ha disputato otto Giri d’Italia, quattro Vuelta Espana e un Tour de France. Campione italiano degli Elite nel 2007, è passato professionista nel 2008. Nel 2017 ha vinto la Bolzano-Cles al Tour of the Alps; nel 2016 aveva sfiorato il successo al Giro con il secondo posto nella Foligno-Arezzo. Ora l’approdo alla corte di Gianni Savio che saluta così l’arrivo del romagnolo: «È un ingaggio importante per il nostro team. Matteo è un corridore che ha dimostrato il proprio valore militando per anni nel World Tour. Un professionista serio, con caratteristiche che rientrano perfettamente nello spirito e nella mentalità combattiva della nostra squadra».


SAVIO: «GRAZIE TARCISIO, RIMARRAI SEMPRE CON NOI»

Persegona con il team ad un Laigueglia di qualche anno fa (Bettiniphoto).

«Un amico, un gentiluomo, un prezioso sostenitore della nostra squadra. Un imprenditore di stampo antico e mentalità moderna, uno degli ultimi mecenati del nostro sport».

Con queste parole Gianni Savio ricorda Tarcisio Persegona - stringendosi insieme a Marco Bellini, a tutti gli atleti e lo staff del team Androni Giocattoli Sidermec – ai familiari del signor Tre Colli, scomparso mercoledì scorso.

«Un vero appassionato di ciclismo, l’uomo delle 500 scalate al Gavia, un tifoso competente e un sostenitore fondamentale che dal 2000 ha accompagnato le vittorie della nostra squadra con il suo marchio. Nel 2019 porteremo con orgoglio Tre Colli sulle nostre divise, nel ricordo del nostro amico».


L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC CHIUDE LA STAGIONE CON LA VITTORIA DI MASNADA AD HAINAN

È festa per l’Androni Giocattoli Sidermec che si porta a casa anche l’ultima corsa a tappe di un anno assolutamente eccezionale. Fausto Masnada, infatti, dopo l’acuto di ieri in salita, ha mantenuto la leadership della classifica generale anche al termine dell’ultima tappa del Tour of Hainan che si è concluso stamattina.

In oriente è dunque arrivato, con l’ultima corsa dell’anno, il successo numero trentasei per i campioni d’Italia che erano partiti forte in gennaio in Venezuela e hanno concluso ancora meglio in Cina in questa fine di ottobre.

Oggi per l’Androni Giocattoli Sidermec, ben guidata nella trasferta orientale in ammiraglia dal direttore sportivo Alessandro Spezialetti, c’era da difendere il primato di Masnada e così è stato nell’ultima frazione (Changjiang-Danzhou di 181 km) della corsa dell’isola cinese che ha visto il successo dello svizzero Pellaud. In classifica generale Masnada ha conservato la maglia gialla di leader, chiudendo con 2” sull’elvetico Mader e 10” sul francese El Fares. Lo scalatore bergamasco, ben supportato da tutto il team, ha mantenuto così il prezioso margine di pochi secondi di vantaggio che aveva acquisito ieri con la grande azione in salita a Changjiang. Masnada, che tra sette giorni compirà venticinque anni, porta così a due il bilancio delle sue vittorie in carriera.

Dopo quelli dei compagni di squadra e dei tanti tifosi, soprattutto a mezzo social media, in mattinata sono arrivati i complimenti a Masnada e alla squadra tutta anche dal team manager Gianni Savio: «Fausto merita questa vittoria, al pari di tutti i componenti la squadra. Si è raggiunto un risultato importante, che suggella una stagione davvero entusiasmante».

La corsa cinese, dopo nove tappe, per l’Androni Giocattoli Sidermec si è chiusa oltre che con il successo finale di Masnada anche con quattro vittorie parziali: due di Belletti, una di Benfatto e quella dello stesso Masnada di ieri.


35ª VITTORIA PER L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC: AD HAINAN MASNADA VINCE IN SALITA

È il giorno di Fausto Masnada al Tour of Hainan e della trentacinquesima vittoria stagionale per l’Androni Giocattoli Sidermec.

Lo scalatore bergamasco ha vinto l’ottava tappa della corsa cinese, la più difficile con l’arrivo in salita a Changjiang. Masnada sul traguardo ha preceduto di 5” lo svizzero Mader dopo un bel duello finale: per lui è arrivata anche la maglia di leader della corsa ad un giorno dalla conclusione. Per Fausto Masnada, che compirà 25 anni il prossimo 6 novembre, si tratta del primo successo da professionista. Solo pochi giorni fa nella seconda tappa del Tour of Hainan, dopo una bella fuga, era stato raggiunto a cento metri dalla linea: oggi è arrivata la rivincita.

Frazione difficile con la conclusione al termine di una salita di quasi 8 chilometri. Tra gli uomini di classifica Masnada, guidato in ammiraglia dal direttore sportivo Alessandro Spezialetti, è stato il primo ad allungare quando mancavano più di quattro chilometri alla conclusione e davanti resistevano ancora i protagonisti della fuga di giornata. Nel finale solo lo svizzero Mader è riuscito a tenere la ruota dello scatenato corridore dell’Androni Giocattoli Sidermec che ai 600 metri ha fatto definitivamente il vuoto arrivando al traguardo con una manciata di secondi. Terzo a 6” il francese El Fares.

A sottolineare la vittoria di Masnada arrivano anche le parole del team manager di Androni Giocattoli Sidermec Gianni Savio: «Complimenti indistintamente a tutti i componenti la squadra e in particolare a Fausto, che merita davvero questa vittoria. È un corridore di valore, che fa parte del progetto giovani iniziato lo scorso anno. Un progetto che sta dando ottimi risultati».

Con questo successo i campioni d’Italia raggiungono quota quattro vittorie al Tour of Hainan, dopo le due di Belletti e quella di ieri di Benfatto. Masnada alla vigilia dell'ultima tappa di domani guida con 2" su Mader.


TRIS AD HAINAN PER L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC: PRIMO BENFATTO

Tocca a Marco Benfatto calare il tris per l’Androni Giocattoli Sidermec al Tour of Hainan. La settima tappa della corsa dell’isola cinese porta un’altra gioia in casa dei campioni d’Italia: nella Wuzhishan-Sanya di 127 chilometri, infatti, è stato il velocista padovano a dettare legge, precedendo allo sprint Imerio Cima e Andrea Guardini, con Manuel Belletti in quarta posizione.

Frazione corta e combattuta, quella odierna al Tour of Hainan, con l’Androni Giocattoli Sidermec che nel finale ha lavorato per recuperare sulla fuga di giornata, ripresa ai meno due dall’arrivo. Poi la gran volata di Benfatto, che ha battuto il bel lotto di sprinter e aggiunto un successo ai due già ottenuti dallo scatenato Manuel Belletti, anche oggi bel protagonista.

Sale a 34 così il bilancio stagionale di vittorie per l’Androni Giocattoli Sidermec. Per Benfatto, che aveva colto tre sesti posti di fila nelle prime tre tappe ad Hainan, è il quarto successo in stagione dopo quello alla Vuelta a Venezuela e i due al Tour of China I.

In classifica generale per l'Androni Giocattoli Sidermec occupa la sesta posizione Fausto Masnada, staccato di 14” dal leader Kreder. La corsa cinese si chiuderà mercoledì 31 ottobre. Domani è prevista la tappa più impegnativa.


L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC AD HAINAN CON BELLETTI FA 33

Finalissimo di stagione, si può dire, per l’Androni Giocattoli Sidermec che ad Hainan aggiunge  un’altra vittoria all’incredibile record di questo 2018.

È infatti la volata di Manuel Belletti a portare ai campioni d’Italia il successo numero 33 (ai 32 del team, infatti, c’è da aggiungere quello parziale di Ivan Sosa al Tour de l’Avenir) di un anno eccezionale, partito con i successi in Venezuela e che ora si sta concludendo con quelli nell’isola cinese. Nessuna squadra Professional ha vinto così tanto quest'anno.

Al termine di un grandissimo lavoro di squadra, oggi nella quinta tappa del Tour of Hainan (Wanning-Lingshui di 178 km), è arrivata la gran volata di Belletti. Il romagnolo questa volta, a differenza della terza frazione nella quale si era imposto, non ha dovuto aspettare il fotofinish: vittoria netta, a braccia alzate per Manuel che ha finalizzato il recupero dei compagni sulla fuga di giornata e l’ultima accelerata di Ballerini. Allo sprint il 33enne rientrato all'Androni Giocattoli Sidermec quest'anno ha superato Steimle (Voralberg) e Kreder (Ukyo). Decisamente soddisfatto il team manager Gianni Savio, costantemente in contatto con il direttore sportivo Alessandro Spezialetti che guida dall’ammiraglia i corridori ad Hainan: «Complimenti a tutta la squadra e in particolare a Manuel Belletti. Lo avevamo lanciato tra i professionisti dieci anni fa e sono orgoglioso che in questa stagione, al ritorno nella nostra squadra, abbia già ottenuto cinque vittorie: tre in Asia e due in Europa».

Belletti con questo secondo successo parziale conquista anche la maglia di leader della corsa cinese. Il Tour of Hainan si concluderà il 31 ottobre.


PER L'ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC CASCHI E OCCHIALI SALICE ANCHE NEL 2019

Mattia Cattaneo con Anna Salice e Gianni Savio alla conclusione del Giro di Lombardia.

Una partnership vincente che andrà avanti anche nel 2019. È quella tra Androni Giocattoli Sidermec e Salice Occhiali. L’azienda comasca di Gravedona anche per la stagione prossima, la terza consecutiva, sarà al fianco dei campioni d’Italia, cui fornisce caschi e occhiali dall’inconfondibile linea tricolore.

Caschi e occhiali, con i modelli Levante e 016 e 018 in particolare, ma non solo tra Salice e il team in un 2018 intenso da rivivere in mezzo ai tanti successi: in maggio l’azienda di Gravedona è stata tra i brand nello stand di Asteel - l’agenzia che si occupa della comunicazione del team - presente al villaggio di partenza delle tappe del Giro d'Italia. E sempre dalla corsa rosa il logo Salice ha fatto capolino anche sulle maniche della maglia dell’Androni Giocattoli Sidermec, una delle più viste dell’intera stagione.

Sul prolungamento dell’accordo arrivano le parole del team manager di Androni Giocattoli Sidermec Gianni Savio: «Indosseremo con orgoglio i caschi e gli occhiali Salice anche l'anno prossimo. Salice è sinonimo di italianità e rappresenta energia, forza e velocità, concetti che la nostra squadra intende esprimere in tutto il mondo con la stessa passione e determinazione con cui la dott.ssa Anna Salice conduce la sua azienda». Parole importanti di stima, cui seguono direttamente quelle di Anna Salice, che proprio in occasione del recente Giro di Lombardia ha seguito dal vivo i campioni d’Italia: «Quella con il team Androni Giocattoli Sidermec è una partnership importante per Salice Occhiali, che ci consente di aumentare la riconoscibilità del brand nel mondo del grande ciclismo. Inoltre, mi piace sottolineare come la forte italianità della nostra azienda, trasmessa anche con il pay off “vedi italiano”, abbia trovato nel team di Gianni Savio il miglior veicolo possibile. È bello che nel 2019 Salice Occhiali possa festeggiare cento anni equipaggiando il team campione d’Italia dei professionisti e partecipando anche al Giro d’Italia».