Anche alle Strade Bianche, subito all’attacco la Androni – Sidermec. Nessun timore reverenziale nei confronti dei grandi squadroni World Tour e la consapevolezza di poter fare bene, animando la corsa sin dall’inizio. Il primo tentativo di fuga è opera di Raffaello Bonusi – primo italiano vittorioso in questa stagione – in un quartetto poi ripreso dal gruppo. Dopo attacchi e contrattacchi si forma in testa un sestetto nel quale e’ presente Mattia Frapporti. E’ la fuga che caratterizza buona parte della giornata e raggiunge un vantaggio di sei minuti, che inizia a calare quando nel gruppo  attaccano i favoriti e i fuggitivi vengono via via raggiunti. “Abbiamo messo in evidenza i nostri giovani nella prima gara italiana del World Tour – ha dichiarato Gianni Savio – Complimenti a tutti e in particolare a Mattia Frapporti, Raffaello Bonusi e Fausto Masnada, tre neo professionisti che dopo aver corso all’attacco nella fase iniziale, sono riusciti a concludere una corsa durissima, tagliando il traguardo in Piazza del Campo a Siena, dove si e’ imposto l’ex Campione del Mondo Michal Kwiatkowski”.