Si conclude oggi il raduno di Benidorm dell’Androni Giocattoli Sidermec. In Spagna i campioni d’Italia si sono allenati per dieci giorni, dopo avere svolto le visite mediche al Centro di Medicina dello Sport di Torino.

Temperature miti e strade pedalabili hanno favorito questa fase di preparazione del team, che all’indomani del Giro di Lombardia si era già dato appuntamento per un primo mini raduno di tre giorni a Cesenatico.

Quello Benidorm è stato però il vero ritiro in vista della stagione agonistica 2019 che per l’Androni Giocattoli Sidermec partirà a inizio gennaio con la Vuelta al Tachira in Venezuela proprio come stato nel 2018.

A Benidorm si è ritrovato l’intero gruppo, eccezion fatta per i corridori sudamericani, rimasti al caldo di casa a preparare la stagione. Nel corso dei dieci giorni spagnoli, tra allenamenti specifici, incontri e programmi, sono stati effettuati anche i test fisici alla presenza di Andrea Giorgi e Maurizio Vicini, i due medici della squadra. A seguire i corridori nelle uscite si sono alternati i tre direttori sportivi Giampaolo Cheula, Giovanni Ellena e Alessandro Spezialetti. Per la prima riunione stagionale, in vista del debutto, ha fatto tappa a Benidorm per un paio di giorni anche il team manager Gianni Savio, che ha impartito le prime importanti direttive in vista di un 2019 intenso.