È iniziato oggi con la cronometro (15,1 chilometri) da Monreale a Palermo il Giro d’Italia 103. L’Androni Giocattoli Sidermec, che non schiera nella formazione degli otto partecipanti alla corsa rosa nessuno specialista della prove contro il tempo, ha saputo, nella gara vinta dal campione del mondo della specialità Filippo Ganna, difendersi comunque con onore, terminando prima tra le squadre Professional impegnate.

Da segnalare, poi, la buonissima prova del colombiano Jhonatan Restrepo nel tratto iniziale. Il 25enne sudamericano ha fatto registrare il sesto tempo sul chilometro e cento metri che apriva la cronometro e che assegnava la prima maglia azzurra dei gran premi della montagna (4ª categoria). Sullo strappo della cattedrale di Monreale Restrepo ha chiuso a 6” da Rick Zabel e a 5” da Peter Sagan.

Domani il Giro d’Italia proporrà la prima tappa in linea da Alcamo ad Agrigento (149 chilometri) con il traguardo posto al culmine di uno strappo di 3,7 chilometri.