Simon Pellaud in corsa alle Strade Bianche (www.sirotti.it).

È stata un ripartenza in grande stile, anzi in stile Androni Giocattoli Sidermec, quella dei campioni d’Italia alle Strade Bianche di ieri. Nella massacrante e bellissima corsa senese World Tour, che ha segnato la ripresa ufficiale dell’attività, i corridori con lo scudetto tricolore sul petto hanno fatto la loro parte. Eccome!

Protagonista assoluto di giornata lo svizzero Simon Pellaud, prima nella fuga a sei che ha animato l’inizio della corsa e poi tutto solo, a partire dal quarto tratto di sterrato, per oltre una sessantina di chilometri prima del rientro del gruppo allungatissimo. Pellaud ha mostrato condizione e determinazione in una corsa (184 chilometri) segnata dal caldo torrido e dalla polvere. Nell’azione iniziale gli applausi se li è guadagnati anche Nicola Bagioli, pure lui nel primo sestetto all’attacco. In casa Androni Giocattoli Sidermec da segnalare alle Strade Bianche anche la bella e grintosa prova del campione nazionale croato Josip Rumac che, pur vittima di una caduta, ha terminato in 26ª posizione a ruota di due big come Alaphilippe e Gilbert.

Archiviata la ripartenza toscana, dove hanno seguito i corridori i direttori sportivi Giovanni Ellena e Alessandro Spezialetti, per l’Androni Giocattoli Sidermec, in attesa della prova di Getxo in Spagna di oggi, è già tempo di pensare all’appuntamento di domani. In calendario, infatti, c’è il Gran Trittico Lombardo (202 chilometri, 1.Pro), che, con partenza da Legnano e arrivo a Varese, raggruppa le tre grandi classiche di Lombardia (Agostoni, Bernocchi e Tre Valli). Si ritorna a correre anche per la Ciclismo Cup, la challenge che, dopo Laigueglia, vede in testa proprio i campioni d’Italia. Al via ci saranno Mattia Bais, Nicola Bagioli, Luca Chirico, Davide Gabburo, Francesco Gavazzi, Simon Pellaud e il colombiano Jhonatan Restrepo. A dirigere i corridori saranno il team manager Gianni Savio e Giovanni Ellena.