Va avanti senza soluzione di continuità la ripresa dell’attività per l’Androni Giocattoli Sidermec. I campioni d’Italia ieri, alla seconda uscita post lockdown, hanno disputato un’ottima prova collettiva al Gran Trittico Lombardo, la corsa che in questo anno particolare ha unito Coppa Agostoni, Coppa Bernocchi e Tre Valli Varesine. Sul traguardo di Varese, sotto all’acqua battente, è arrivato un bel settimo posto di Nicola Bagioli, bravo nel finale ad avvantaggiarsi con un gruppetto di big, dal quale poi è uscito il vincitore Izagirre. Nella volata per il secondo posto Bagioli, che aveva provato nell’ultimo chilometro a seguire un allungo di De Marchi, è stato superato da Aranburu, Van Avermaet, Kwiatkowski, Nibali e Polanc. Il 25enne lombardo dei campioni d’Italia già sabato alle Strade Bianche si era messo in evidenza. Buone anche le prove degli altri Androni Giocattoli Sidermec impegnati da Legnano a Varese, con Pellaud e Gavazzi nel vivo delle azioni sul circuito finale.

Archiviato il Gran Trittico Lombardo, è già tempo di pensare alla Milano-Torino di domani (partenza da Mesero e arrivo a Stupinigi dopo 198 chilometri) e alla prima corsa a tappe della ripartenza, il Tour de Savoie in Francia. Alla Milano-Torino, tutta pianeggiante nel percorso, saranno in gara molte delle ruote veloci del team: Nicola Bagioli, Manuel Belletti, Francesco Gavazzi, Luca Pacioni, Jhonatan Restrepo, Nicola Venchiarutti e Mattia Viel. In ammiraglia, come al Trittico, Gianni Savio e Giovanni Ellena.

Saranno cinque, invece, le tappe in programma per il Tour de Savoie Mont Blanc che partirà domani e si chiuderà sabato 8 agosto (giovedì sono in programma due frazioni). Per i campioni d’Italia correranno Alessandro Bisolti, Luca Chirico, il lombardo sfortunato ieri al Trittico dove ha dovuto fermarsi prima dell’ultimo giro per un guaio meccanico, Jefferson Cepeda, Daniel Munoz, Simone Ravanelli e Miguel Florez, reduce dal decimo posto di domenica a Getxo in Spagna. In ammiraglia ci sarà il direttore sportivo Giampaolo Cheula.