È festa per l’Androni Giocattoli Sidermec che si porta a casa anche l’ultima corsa a tappe di un anno assolutamente eccezionale. Fausto Masnada, infatti, dopo l’acuto di ieri in salita, ha mantenuto la leadership della classifica generale anche al termine dell’ultima tappa del Tour of Hainan che si è concluso stamattina.

In oriente è dunque arrivato, con l’ultima corsa dell’anno, il successo numero trentasei per i campioni d’Italia che erano partiti forte in gennaio in Venezuela e hanno concluso ancora meglio in Cina in questa fine di ottobre.

Oggi per l’Androni Giocattoli Sidermec, ben guidata nella trasferta orientale in ammiraglia dal direttore sportivo Alessandro Spezialetti, c’era da difendere il primato di Masnada e così è stato nell’ultima frazione (Changjiang-Danzhou di 181 km) della corsa dell’isola cinese che ha visto il successo dello svizzero Pellaud. In classifica generale Masnada ha conservato la maglia gialla di leader, chiudendo con 2” sull’elvetico Mader e 10” sul francese El Fares. Lo scalatore bergamasco, ben supportato da tutto il team, ha mantenuto così il prezioso margine di pochi secondi di vantaggio che aveva acquisito ieri con la grande azione in salita a Changjiang. Masnada, che tra sette giorni compirà venticinque anni, porta così a due il bilancio delle sue vittorie in carriera.

Dopo quelli dei compagni di squadra e dei tanti tifosi, soprattutto a mezzo social media, in mattinata sono arrivati i complimenti a Masnada e alla squadra tutta anche dal team manager Gianni Savio: «Fausto merita questa vittoria, al pari di tutti i componenti la squadra. Si è raggiunto un risultato importante, che suggella una stagione davvero entusiasmante».

La corsa cinese, dopo nove tappe, per l’Androni Giocattoli Sidermec si è chiusa oltre che con il successo finale di Masnada anche con quattro vittorie parziali: due di Belletti, una di Benfatto e quella dello stesso Masnada di ieri.