Sarà griffato Rosti anche nel 2019 l’abbigliamento di Androni Giocattoli Sidermec. E non poteva diversamente viste qualità, modernità e cura del dettaglio messe in campo dall’azienda bergamasca.

Si rinnova così, per quella che sarà la terza stagione consecutiva, l’abbinamento tra i campioni d’Italia e il maglificio dei fratelli Alborghetti: l’abbigliamento gara nella sua totalità, dalle maglie ai calzini, passando per guantini e ovviamente calzoncini, così come tutto il materiale da riposo saranno prodotti nello stabilimento di Brembate, dove proprio pochi giorni è stato sancito il prosieguo della partnership alla presenza di Giovanni e Maurizio Alborghetti per Rosti, del responsabile marketing/sponsor di Androni Giocattoli Sidermec Marco Bellini e del team manager Gianni Savio. Proprio il manager dei campioni d’Italia saluta con parole importanti la rinnovata collaborazione: «Siamo orgogliosi di continuare a portare nel mondo un marchio sinonimo di qualità. Con abbigliamento Rosti, abbiamo trascorso una stagione entusiasmante, conquistando 35 vittorie e il titolo di campione italiano a squadre. Il rosso delle nostre divise rappresenta la passione, quella che contraddistingue la nostra squadra, la stessa che ci accomuna con Giovanni e Maurizio Alborghetti, per il nostro sport».

Il maglificio Rosti, proprio in questi giorni, sta lavorando alla nuova maglia del team, mentre importanti novità di stile e materiali arriveranno anche per l’abbigliamento da riposo. L’azienda, che nel ciclismo ha un’importante partnership anche con un team World Tour, come sempre utilizza i migliori tessuti tecnici e le più avanzate tecnologie di produzione. I completi Rosti – e non c’è promozione migliore – anche in questa stagione hanno ricevuto giudizi lusinghieri dai corridori che li hanno ancora una volta giudicati ottimali con qualsiasi condizione meteo.

Giovanni e Maurizio Alborghetti solo il mese scorso per celebrare la nuova vittoria nella Ciclismo Cup dell’Androni Giocattoli Sidermec avevano preparato una speciale maglia celebrativa tricolore che i corridori hanno esibito sul palco partenza del Giro di Lombardia. Proprio la maglia speciale, a fondo bianco con importanti tratti tricolori, dai giorni immediatamente successivi alla classica delle foglie morte è diventata ricercatissima da tifosi e appassionati.