Matteo Pelucchi con il team manager Gianni Savio.

Si aggiunge anche Matteo Pelucchi al roster 2019 dell’Androni Giocattoli Sidermec. Il velocista lombardo ha firmato martedì il contratto che lo legherà ai campioni d’Italia per la prossima stagione.

Come Montaguti, l’ultimo ingaggio in ordine di tempo dell’Androni Giocattoli Sidermec, anche Pelucchi proviene da una formazione World Tour. Dopo due stagioni alla Bora Hansgrohe lo sprinter nato a Giussano il 21 gennaio 1989 approda alla corte di Gianni Savio che ne fotografa immediatamente le qualità: «Matteo Pelucchi è un corridore di valore, un serio professionista che, oltre a cercare la vittoria, porterà la sua esperienza in una squadra composta in prevalenza da giovani. Dopo aver conquistato quest’anno lo scudetto tricolore e il podio europeo, stiamo allestendo una formazione competitiva anche per la prossima stagione».

Matteo Pelucchi, passato professionista nel 2011 con la Geox, conta una decina di vittorie in carriera. Nel 2014 si impose nella tappa di Cascina alla Tirreno-Adriatico davanti a due big come Demare e Greipel. Pelucchi, che è assistito dal procuratore Franco Pacini, in questo 2018, chiuso in ottobre al Giro di Turchia, ha vinto una tappa al Giro di Slovacchia nel mese di settembre.

In carriera aveva corso anche con Europcar e per quattro stagioni, dal 2013 al 2016 con la Iam Cycling. Proprio in uno dei due anni in cui il team militava nel World Tour Pelucchi aveva vinto due tappe al Giro di Polonia e un paio di belle gare in Spagna.

Ora la ripartenza con l’Androni Giocattoli Sidermec per un nuovo debutto che dovrebbe avvenire a gennaio alla Tropicale Amissa Bongo.