Dopo i tre piazzamenti nei top ten di Andrea Vendrame (cui ieri si era aggiunto anche Alessandro Bisolti) per l’Androni Giocattoli Sidermec arriva il podio alla Tropicale Amissa Bongo. E non solo.

Nella quarta tappa della corsa africana questa volta tocca anche a Matteo Pelucchi buttarsi nella volata conclusiva e ottenere con il suo terzo posto il primo importante piazzamento, proprio al debutto, con la maglia dei campioni d’Italia. Nella Mitzic-Oyem di 120 chilometri il velocista lombardo ha ceduto solo al francese Manzin, vincitore di giornata, e Bonifazio, riuscendo a precedere il tedesco Greipel e l’algerino Reguigui. Sesto posto per un eccellente Andrea Vendrame che continua così a presenziare stabilmente nei dieci dell’ordine d’arrivo: per lui è il quarto giorno consecutivo. Il veneto è 13° in classifica generale.


L’Androni Giocattoli Sidermec prima dello sprint conclusivo, chiuso bene da Pelucchi e Vendrame, non aveva mancato di essere protagonista ancora una volta con Marco Frapporti. Il corridore bresciano è stato a lungo in fuga, con il gruppo che è riuscito a chiudere solo negli ultimi chilometri. Per lui a fine tappa è arrivata la maglia del più combattivo.
Sulle buone prestazioni in Africa dei campioni d’Italia arriva anche il commento del team manager Gianni Savio: «Così come in Venezuela, dove avevamo dovuto fare i conti con qualche problema, anche ora alla Tropicale emergono spirito e filosofia della squadra. Dopo alcune situazioni avverse, che i ragazzi hanno saputo superare, arrivano questo importante podio e un sesto posto che fanno seguito a tre giorni in cui eravamo stati nella top ten. Complimenti ai nostri corridori per come sanno interpretare le corse».
Domani la Tropicale Amissa Bongo proporrà la quinta tappa da Bitam a Mongomo di 120 chilometri.