Anche la prima tappa a “tutta salita” del Giro d’Italia ha visto l’Androni Giocattoli Sidermec protagonista. I campioni d’Italia hanno saputo farsi valere pure nella Pinerolo-Ceresole Reale (13ª frazione, 196 chilometri) con l’arrivo in salita oltre quota 2200 metri.

Mattia Cattaneo e Fausto Masnada sono entrati nella fuga che ha caratterizzato la tappa poi vinta dal russo Zakarin. Masnada in particolare è rimasto nel drappello dei battistrada (in quel momento cinque, proprio con Zakarin tra gli altri) fino ad una decina di chilometri dalla conclusione. Per il bergamasco, poi, nonostante il grande sforzo con l’azione partita fin da principio, è arrivato ancora un piazzamento nella top 20 di giornata.

Sul palco di Ceresole Reale, poi, l’Androni Giocattoli Sidermec è stata premiata come miglior squadra della frazione di ieri.

Domani il Giro d’Italia proporrà la sua quattordicesima tappa da Saint Vincent a Courmayeur di 131 chilometri.