Mattia Cattaneo dopo l’arrivo con Paolo Scolè di Androni Giocattoli.

Che Androni Giocattoli Sidermec! Che Androni Giocattoli Sidermec al Giro d’Italia! Eccezionali anche sul traguardo di Como i campioni d’Italia con Mattia Cattaneo splendido secondo.

La quindicesima tappa (Ivrea-Como di 232 chilometri) ha proposto la grande azione del bergamasco dell’Androni Giocattoli Sidermec in fuga dal chilometro sette in compagnia di Dario Cataldo (Astana) con cui è arrivato (dopo il Ghisallo, la Colma di Sormano e il Civiglio) a giocarsi la frazione allo sprint.

Sul lungolago, lo stesso rettilineo del Lombardia, il corridore dell’Astana è stato bravo a far valere il suo spunto veloce su un Mattia Cattaneo comunque eccezionale, che sull’ultima ascesa del Civiglio (ai -10 chilometri dalla linea) ha provato a più riprese a staccare il compagno di fuga. Cattaneo e Cataldo erano arrivati ad avere fino a 15 minuti di vantaggio, prima della grande reazione dei big (prima Yates, poi nel finale un grande Nibali) che ha portato il gap ben al di sotto del minuto. Terzo ha chiuso, appunto, Yates a 11 secondi, poi Carthy, la maglia rosa Carapaz e Nibali.

Cattaneo, dopo la frazione di oggi, è salito anche al terzo posto nella classifica dei gran premi della montagna.

Oggi a sostenere i campioni d’Italia sul traguardo di Como c’era anche Paolo Scolè di Androni Giocattoli, che con la famiglia ha tifato fino all’ultimo per Mattia Cattaneo.

Domani il Giro proporrà la sua seconda giornata di riposo. Martedì poi si ripartirà con la Lovere-Ponte di Legno.

Sempre oggi l’Androni Giocattoli Sidermec era impegnata anche in Belgio nel Gran Premio Marcel Kint dove è arrivato l’ottavo posto di Matteo Pelucchi.