Francesco Gavazzi in fuga (Bettiniphoto).

L’arrivo all’Etna come si prevedeva ha smosso seppur di poco la classifica, con la vittoria di Chaves e la maglia rosa di Yates; quel che la sesta tappa del Giro, invece, non ha affatto modificato è stata la voglia e la determinazione dei corridori dell’Androni Giocattoli Sidermec di cercare la fuga.

Nella Caltanissetta-Etna, ultima tappa siciliana di questo Giro, nella fuga di giornata, che ha visto protagonisti quasi trenta corridori (con il vincitore di giornata Chaves), sono entrati Francesco Gavazzi e Marco Frapporti che ha vinto il traguardo volante di Armerina e centrato la terza piazza in quello di Enna ad azione appena partita. Il corridore bresciano ha così potuto consolidare la sua leadership nella classifica dei traguardi volanti, che vede terzo Andrea Vendrame. Frapporti è primo anche nella classifica delle fughe. Il grosso dell’azione di giornata con i due portacolori dell’Androni Giocattoli Sidermec, va ricordato, ha concluso la sua avventura ai piedi dell’Etna.

Per l’Androni Giocattoli Sidermec quello di oggi è stato il quinto giorno consecutivo in avanscoperta, per un filotto a conferma di determinazione e voglia di battagliare dei campioni d’Italia, che domani potrebbero tornare protagonisti anche con Manuel Belletti. A Praia a Mare la settima a tappa del Giro 101, infatti, dovrebbe dare spazio ai velocisti.