ANDRONI SIDERMEC BOTTECCHIA ALLA MILANO TORINO

Pur avendo già conquistato, sul traguardo della Tre Valli Varesine, il titolo di Campioni d’Italia a Squadre, la Androni Sidermec Bottecchia parteciperà alla Milano Torino con l’intento di ottenere un buon risultato, soprattutto con il giovane Egan Bernal, che attualmente si trova al secondo posto nella classifica individuale della Ciclismo Cup, che vede al comando Diego Ulissi, grazie ai punti conquistati sul traguardo di Varese.
Nella classica più antica del calendario nazionale con l’arrivo posto sul Colle di Superga, da scalare due volte, la Androni Sidermec Bottecchia presenterà una formazione composta in prevalenza da scalatori.
Questi gli otto corridori: i colombiani Egan Bernal, Rodolfo Torres e Ivan Sosa, gli italiani: Davide Ballerini, Mattia Frapporti, Fausto Masnada, Matteo Spreafico e il giovanissimo costaricense Kevin Rivera, recente vincitore del Tour of China 2.


LA ANDRONI SIDERMEC BOTTECCHIA E' CAMPIONE D' ITALIA A SQUADRE

Ora è ufficiale, sul traguardo della Tre Valli Varesine, la Androni Sidermec Bottecchia si è  laureata Campione d'Italia a Squadre. 

La vittoria arriva a una giornata dal termine della Ciclismo Cup, che si concluderà con la Milano Torino. 

Per il Team di Gianni Savio, si tratta del quinto scudetto conquistato nelle dieci edizioni disputate. Un successo meritato, in quanto la Androni Sidermec Bottecchia è stata in testa alla classifica, praticamente in tutto l'arco della stagione ed ha un vantaggio di oltre centocinquanta punti sulle dirette antagoniste: Nippo Fantini, Willer Selle Italia e Bardiani Csf.
La Androni Sidermec Bottecchia si è  messa in evidenza anche nella classica lombarda, quando la corsa é entrata nel vivo sul circuito del Montello. Mattia Cattaneo e Fausto Masnada sono stati protagonisti in vari attacchi e Francesco Gavazzi ha ottenuto il dodicesimo posto nell'ordine d'arrivo, che ha registrato il successo di Alexandre Geniez davanti a Thibaut Pinot e Vincenzo Nibali.


ALLA TRE VALLI VARESINE PER CONQUISTARE LO SCUDETTO

Nelle due corse emiliane, la Androni Sidermec Bottecchia non ha ottenuto risultati importanti, pur avendo interpretato entrambe le gare con la determinazione che sempre la contraddistingue. Non ha avuto fortuna. Anzi!
Al Giro dell’Emilia, Egan Bernal è rimasto coinvolto nella caduta di Esteban Chavez, quando a pochi chilometri dal traguardo si trovava nelle prime cinque posizioni, all’inseguimento di Giovanni Visconti risultato poi vittorioso. Nel Gran Premio Beghelli, quando il gruppo si è frazionato sull’ultimo scollinamento dello Zappolino ed è scattato Luis Leon Sanchez, Francesco Gavazzi e Andrea Vendrame sono riusciti ad avvantaggiarsi con altri dieci corridori, per giocarsi il podio sul traguardo di Monteveglio, visto che Sanchez era ormai irraggiungibile. Invece sono stati raggiunti a meno di cinquecento metri dal traguardo.
Ora la Androni Sidermec Bottecchia parteciperà alla Tre Valli Varesine con i seguenti corridori: Francesco Gavazzi, Davide Ballerini, Marco e Mattia Frapporti,Fausto Masnada, Ivan Sosa, Rodolfo Torres e Andrea Vendrame.
La classica lombarda sarà la penultima prova della Ciclismo Cup, il Campionato Italiano a Squadre che si concluderà con la Milano Torino.
Attualmente la classifica vede al comando la Androni Sidermec Bottecchia con 500 punti, seguita da Wilier Selle Italia 343, Nippo Fantini 341, Bardiani CSF 240 e UAE Abu Dhabi 202.
Sulle strade varesine, il team di Gianni Savio punterà alla certezza matematica del titolo di Campione d’Italia.

GIRO DELL' EMILIA SFORTUNATO PER LA ANDRONI SIDERMEC BOTTECCHIA

Sino all'ultimo giro del circuito finale, la corsa si era messa bene per la Androni Sidermec  Bottecchia. La squadra aveva interpretato perfettamente le disposizioni ricevute nella riunione tecnica. Prima, sin dall'inizio, inviando all'attacco Davide Ballerini nella fuga che ha caratterizzato l'intera gara sino al circuito del Colle San Luca. Poi, nel finale, ponendo Rodolfo Torres e Fausto Masnada a supporto di Egan Bernal e Mattia Cattaneo, i due uomini di punta.
A pochi chilometri dal traguardo, Bernal veniva coinvolto nella caduta di Estephan Chavez ed era costretto a desistere dall'inseguire Giovanni Visconti risultato poi vittorioso.
Al termine del Giro dell' Emilia, rimane invariata la classifica del Campionato Italiano a Squadre, che vede saldamente al comando il Team di Gianni Savio davanti a Nippo Fantini, Wilier Selle Italia, Bardiani Csf e UAE Team Emirates. Nella foto, Davide Ballerini in azione sulla salita del San Luca.

GIRO DELL' EMILIA E GRAN PREMIO BEGHELLI PER LA ANDRONI SIDERMEC BOTTECCHIA

Dopo aver conquistato il podio con Bernal e Cattaneo nella due giorni del Giro di Toscana e con Gavazzi alla Coppa Sabatini, la Androni Sidermec Bottecchia punta a consolidare il primato nel Campionato Italiano a Squadre, ottenendo punti nelle due gare emiliane.

Al Giro dell'Emilia e al Gran Premio Beghelli, saranno presenti: Gavazzi, Bernal, Cattaneo, Marco e Mattia Frapporti, Masnada, Sosa e Torres.


ANDRONI SIDERMEC BOTTECCHIA, SCUDETTO QUASI RAGGIUNTO

Ancora un podio per la Androni Sidermec Bottecchia, con Francesco Gavazzi terzo classificato nella Coppa Sabatini, alle spalle del vincitore Andrea Pascualon e di Sonny Colbrelli.

Un buon risultato per il Team di Gianni Savio, che consolida il primato nella Ciclismo Cup, il Campionato Italiano a Squadre. Nella classica toscana, si è messo in evidenza anche Andrea Vendrame, all'attacco con altri sette corridori nella fuga che ha caratterizzato buona parte della gara, ha raggiunto un vantaggio massimo di sei minuti ed è  stata neutralizzata nell'ultimo giro del circuito di Peccioli.


PER LA ANDRONI SIDERMEC BOTTECCHIA, SCUDETTO TRICOLORE SEMPRE PIU' VICINO

Mancano quattro gare - Emilia, Beghelli, Tre Valli Varesine e Milano Torino - alla conclusione del Campionato Italiano a Squadre e la Androni Sidermec Bottecchia si avvicina sempre più alla conquista dello scudetto tricolore. Il team di Gianni Savio si è messo in evidenza anche nella seconda tappa del Giro della Toscana.

Dopo il secondo posto di Egan Bernal nella prima frazione, ecco Mattia Cattaneo terzo classificato sul traguardo di Volterra dove si è imposto Guillaume Martin.

Con tre uomini nei Top 20 della classifica finale - Cattaneo terzo, Bernal quinto e Masnada diciannovesimo - e con Bernal vincitore della classifica dei giovani, la Androni Sidermec Bottecchia ha ottenuto punti importanti per incrementare il vantaggio nella classifica della Ciclismo Cup, il Campionato Italiano a Squadre.

Nella foto, sul podio finale del Giro di Toscana, due uomini Androni: Mattia Cattaneo terzo nella generale ed Egan Bernal primo tra i giovani, con il vincitore Guillaume Martin e il secondo classificato Giovanni Visconti.


ALGIRO DI TOSCANA, CON BERNAL, UN SECONDO POSTO IMPORTANTE

Nel Giro di Toscana, la prima tappa era indicata come adatta ai velocisti. Invece il Ciclismo, ancora una volta, si è dimostrato sport imprevedibile perché sull'ultima asperità di giornata il gruppo si è  frazionato e in testa si è formato un quartetto composto da Backaert, Bernal, Cummings e Vincenzo Nibali, che è andato a giocarsi la vittoria sul traguardo di Pontedera, mantenendo un vantaggio di dodici secondi sul gruppo. Ha vinto l'ex Campione del Mondo su  Pista Cummings, ma ilsecondo posto di Bernal è molto importante in funzione dell'arrivo in salita a Volterra nella seconda e ultima tappa della corsa toscana. Da segnalare un altro portacolori della Androni Sidermec Bottecchia nei Top Ten dell'ordine d'arrivo: Gavazzi nono classificato.

Nella foto, Egan Bernal sul podio con la maglia bianca di leader della classifica del giovani.

ANDRONI SIDERMEC BOTTECCHIA ALLA TRE GIORNI TOSCANA

Dopo aver ottenuto il venticinquesimo successo con Kevin Rivera, vincitore del Tour of China 2, la Androni Sidermec Bottecchia ritorna a correre in Italia nelle due gare in programma in Toscana.
Al Giro della Toscana (26 e 27/09) parteciperanno Francesco Gavazzi, Egan Bernal, Mattia Cattaneo, Marco Frapporti, Fausto Masnada, Ivan Sosa, Rodolfo Torres e Andrea Vendrame.
Nella Coppa Sabatini (27/09), Davide Ballerini e Mattia Frapporti sostituiranno Ivan Sosa e Rodolfo Torres.
Le due gare assegneranno punti importanti per la Ciclismo Cup, il Campionato Italiano a Squadre che, dopo il Memorial Pantani, vede al comando la Androni Sidermec Bottecchia con 377 punti, seguita da Wilier Selle Italia 259, Nippo Fantini 254, Bardiani CSF 151 e UAE Abu Dhabi 130.

IL GIOVANISSIMO KEVIN RIVERA SI AGGIUDICA IL TOUR OF CHINA 2

Sul traguardo di Zhuhai Hengqin, dove si è imposto il lettone Maris Bogdanovics, si è concluso il Tour of China 2 con la vittoria nella classifica finale del giovanissimo Kevin Rivera.

Probabilmente si tratta di un record, poiché pare che nessun corridore professionista di soli diciannove anni si sia mai imposto in una corsa a tappe di prima categoria del calendario internazionale UCI.

Nel successo dello scalatore costaricense è stato determinante il gran lavoro svolto dalla Androni Sidermec  Bottecchia proprio nell'ultima frazione.
"Complimenti all'intera squadra - ha dichiarato il Team Manager Gianni Savio - che ha saputo difendere il primato di Kevin Rivera in una giornata resa particolarmente difficile dalle avverse  condizioni climatiche. Marco Benfatto, Raffaello Bonusi, Matteo Malucelli, Luca Pacioni e Matteo Spreafico sono riusciti a neutralizzare tutti i tentativi di fuga ed a portare il nostro leader nelle prime posizioni, quando il gruppo si era spezzato in vari tronconi a causa del forte vento. Siamo orgogliosi di aver ottenuto la venticinquesimo vittoria stagionale."

Oltre alla maglia gialla della classifica generale, Rivera ha ottenuto anche quella a pois del gran premio della montagna e il Team - con tre uomini nei Top Ten: Rivera primo, Spreafico settimo e Bonusi decimo - ha vinto la classifica a squadre.