ANDRONI-SIDERMEC, TRA SPAGNA E VENEZUELA

Per iniziare la stagione agonistica, la nuova Androni-Sidermec divide la squadra in due formazioni. Una impegnata nel raduno collegiale di Benidorm, in vista del Tour de San Juan in programma in Argentina dal 23 al 29 gennaio. L’altra in procinto di partire per il Venezuela dove esordirà alla Vuelta Tachira dal 13 al 22 gennaio. Alla corsa a tappe venezuelana prenderanno parte gli italiani Marco Benfatto, Andrea Palini, Raffaello Bonusi, Mattia Frapporti e i due giovanissimi: il colombiano Ivan Sosa e il costaricense Kevin Rivera.


UN TALENTO COSTARICENSE PER LA ANDRONI-SIDERMEC


Ha appena compiuto diciott’anni e dalla categoria Juniores passa direttamente al Professionismo. Si tratta del costaricense Kevin Rivera che, con la nuova Androni-Sidermec, ha firmato un contratto quadriennale con scadenza a fine 2020. La sua è una storia simile a quella di Egan Bernal, il giovane scalatore colombiano che, nelle fila della Androni-Sidermec, è stato una delle rivelazioni del 2016. Kevin Rivera, cresciuto in Costa Rica nella squadra giovanile diretta dall’italiano Piero Ravaglia, è stato portato in Italia dal Procuratore Paolo Alberati e, correndo da isolato, si è aggiudicato il Trofeo Città di Notaresco. Tale vittoria ha destato l’interesse di Gianni Savio che, così come aveva fatto con Egan Bernal, ha accompagnato Rivera a effettuare un test presso il Centro Studi di Michele Bartoli, il quale ha poi dichiarato: “Dopo Egan Bernal, Gianni Savio mi ha portato un altro talento. Mai visto un corridore con un VO2 Max così elevato!” Savio però, pur entusiasta della sua ultima scoperta, ci tiene a frenare le aspettative immediate: “Sul ragazzo – che fa parte del nostro Progetto Giovani – è stato fatto un investimento quadriennale. Ha grandi doti ma è ancora inesperto e in fase di maturazione fisica. Intendo farlo crescere gradualmente, così come ho fatto con tanti giovani lanciati tra i Professionisti. Fra loro, per l’ultimo decennio, cito tre sudamericani - Fredy Gonzales, Josè Serpa e Josè Rujano – e tre italiani - Alessandro De Marchi, Fabio Felline e Diego Rosa. Se poi ritorno agli Anni Novanta, ricordo con grande soddisfazione il venezuelano Leonardo Sierra, il lettone Campione del Mondo Romans Veinsteins e il Campione Italiano Andrea Tafi, che ha vinto con il nostro team e, passato allo squadrone Mapei, ha ottenuto splendidi successi al Giro delle Fiandre e alla Parigi-Roubaix.


Ai tifosi, gli auguri della Androni-Sidermec

L' Androni-Sidermec augura a tutti i suoi tifosi un buon anno.


ANDRONI-SIDERMEC: CONCLUSO IL RADUNO DI CASTAGNETO CARDUCCI

E’ terminato a Castagneto Carducci il secondo raduno collegiale della Androni-Sidermec, in vista della prossima stagione agonistica. Nella località toscana, corridori, tecnici e personale della squadra hanno appreso dal comunicato della UCI l’ufficialità della licenza quale squadra Professional 2017, una licenza attesa con fiducia poiché il ritardo era dovuto a formalità burocratiche ormai superate. La Androni-Sidermec, divisa in due formazioni, parteciperà nel mese di gennaio alla Vuelta Tachira in Venezuela e al Tour de San Juan in Argentina


LA NUOVA ANDRONI GIOCATTOLI RENDE OMAGGIO A MARCO PANTANI

Il progetto della nuova Androni Giocattoli, che partirà a gennaio, sta prendendo consistenza. Con grande entusiasmo, i giovani atleti si sono bene integrati con i corridori più esperti, nel primo raduno collegiale iniziato a Galzignano Terme e terminato a Cesenatico. Ospite di Patron Pino Buda, la squadra ha reso omaggio  al celebre campione Marco Pantani ed è stato un momento davvero emozionante, soprattutto per i giovani neo professionisti. Nella foto, davanti al monumento di Marco Pantani, ancora con le maglie delle squadre in cui hanno militato nella corrente stagione, in alto: Mattia Cattaneo (Lampre), Francesco Gavazzi (Androni-Sidermec), Gianni Savio, Pino Buda, Davide Ballerini (Hoppla'-stagista Tinkoff), Marco Benfatto (Androni-Sidermec) e Marco Frapporti (Androni-Sidermec). In basso: Andrea Palini (Skydive Dubai), Andrea Vendrame (Zalf), Matteo Malucelli (Unieuro), Fausto Masnada (Colpack), Raffaello Bonusi (General Store), Luca Pacioni (Androni-Sidermec) e Matteo Spreafico (Kolss).

PRIMO RADUNO PER LA NUOVA ANDRONI GIOCATTOLI

A Galzignano Terme, nella splendida cornice dell' hotel Radisson Blu, è iniziato il primo raduno della nuova Androni Giocattoli. Nasce così il progetto giovani - sotto la direzione sportiva di Gianni Savio - basato sullo scalatore colombiano Egan Bernal - assente giustificato insieme ai connazionali Rodolfo Torres e Ivan Sosa - sugli Azzurri Davide Ballerini, Fausto Masnada, Andrea Vendrame e sull'ultimo acquisto Matteo Malucelli. Accanto ai giovani, un corridore di esperienza come Francesco Gavazzi - vittorioso quest'anno nel Memorial Marco Pantani - che sarà il leader nelle corse in linea. Inoltre Mattia Cattaneo, Marco Frapporti, Luca Pacioni, Andrea Palini, Matteo Spreafico e Alessio Taliani. Nell'organigramma anche i due 'cinesi' Raffaello Bonusi e Marco Benfatto, rispettivamente vincitori del Tour of China 1 e 2. Nella foto, la squadra con Stefano Ballasini Sales Manager del Gruppo JSH.

MATTIA CATTANEO ALLA ANDRONI GIOCATTOLI 2017

Assistito dal Procuratore Marco Piccioli, il ventiseienne Mattia Cattaneo ha firmato un contratto biennale con la nuova Androni Giocattoli. Il Direttore Sportivo Gianni Savio, che crede nel rilancio dell’ex portacolori della Lampre-Merida, ha dichiarato: “Un corridore che nel 2011 aveva vinto il Giro d’Italia Under 23 – lottando contro Fabio Aru – e, nello stesso anno era salito sul podio del Tour de l’Avenir vinto da Esteban Chaves, non può aver perso il talento di un tempo. In questi anni purtroppo ha subito infortuni fisici che ne hanno condizionato il rendimento, ma ora ha ritrovato il giusto equilibrio psico-fisico che gli consentirà di affrontare con entusiasmo la prossima stagione.

I "CINESI" BENFATTO E BONUSI ALLA ANDRONI 2017

Sta prendendo corpo l’organico della nuova Androni Giocattoli 2017. Oltre a Francesco Gavazzi, vincitore del recente Memorial Pantani, al giovane talento colombiano Egan Bernal, grande rivelazione della corrente stagione, ai suoi connazionali Rodolfo Torres e Ivan Sosa, ai giovani “Azzurri” Davide Ballerini, Fausto Masnada e Andrea Vendrame, sono stati ingaggiati i vincitori di due delle più importanti corse a tappe asiatiche: Raffaello Bonusi e Marco Benfatto. Lo stagista Bonusi – proveniente dalla General Store – si è imposto  nel Tour of China 1 e Benfatto si è aggiudicato il Tour of China 2.  Annunciati anche Marco Frapporti e Alessio Taliani. Nella foto, alla presentazione del Giro d’Italia, Marco Bonusi, il Presidente Massimiliano Bordogna, il Direttore Sportivo Gianni Savio, il Responsabile Finanziario Gianfranco Lancini, Marco Frapporti e Marco Benfatto.


RODOLFO TORRES ALLA ANDRONI GIOCATTOLI 2017

Sono stati ufficializzati i tre corridori colombiani che faranno parte della nuova Androni Giocattoli 2017. Oltre al talentuoso Egan Bernal, che nelle corse a tappe è stato una delle rivelazioni della stagione, sono stati ingaggiati il giovane Ivan Sosa e l'esperto Rodolfo Torres.
Il diciannovenne Egan Bernal si è aggiudicato il Tour of Bihor e ha vinto la  classifica dei giovani alla Settimana di Coppi e Bartali, al Giro del Trentino e al Tour of Slovenia.
Ivan Sosa esordirà tra i professionisti dopo aver corso quest'anno nella Maltinti Lampadari, con la quale si è imposto sul traguardo del Monte Pasubio e ha partecipato al Tour de l'Avenir con la Nazionale Colombiana.
Rodolfo Torres, assistito dal Procuratore Moreno Nicoletti, aveva firmato con Gianni Savio alla vigilia del Giro di Lombardia e proprio nella classica World Tour si è messo particolarmente in evidenza nel finale, classificandosi al tredicesimo posto, primo dei corridori appartenenti a squadre Professional.

ANDRONI 2017, CON BALLERINI E MASNADA ECCO VENDRAME

Si sta concretizzando il progetto giovani programmato da Gianni Savio per la Androni Giocattoli 2017. Dopo l'ingaggio di Davide Ballerini e Fausto Masnada, ecco ora la firma di Andrea Vendrame nello stabilimento Androni Giocattoli di Varallo Pombia. Il ventiduenne corridore veneto si è messo in evidenza nell'arco della stagione con buoni risultati, fra i quali spiccano il podio conquistato al Campionato Europeo Under 23, il secondo posto nel Piccolo Giro di Lombardia e soprattutto il quarto posto nella Coppa Sabatini vinta da Sonny Colbrelli, dove Vendrame partecipava con la Nazionale Azzurra.