L’Androni Giocattoli Sidermec impegnata nella cronometro d’apertura dell’Adriatica Ionica Race (Bettiniphoto).

Si è difesa come doveva e bene, anzi qualcosa in più, l’Androni Giocattoli Sidermec nella cronometro a squadre che oggi ha aperto l’Adriatica Ionica Race.

I campioni d’Italia, i primi a partire e ad inaugurare ufficialmente la nuova corsa a tappe italiana, in una prova completamente pianeggiante che li vedeva al via con tanti scalatori e quindi senza veri specialisti – con il solo Mattia Cattaneo avvezzo anche all’esercizio contro il tempo – si sono comportati più che bene concludendo in nona posizione a 1’18” dal gran tempo fatto segnare dalla Quick Step di Elia Viviani.

Nella crono di Jesolo di 23 chilometri l’Androni Giocattoli Sidermec è risultato uno dei miglior team Professional nella classifica dominata dalla Quick Step davanti a Uae, Trek Segafredo, Dimension Data, Gazprom, Bahrain Merida, nazionale italiana, Sangemini, Androni Giocattoli Sidermec appunto, Bardiani, Nippo Vini Fantini, Roompot, Wilier Selle Italia, Israel Cycling Academy, Biesse Carrera e Trevigiani.

Domani l’Adriatica Ionica Race, che si chiuderà domenica, presenterà la sua seconda tappa da Jesolo a Maser. La frazione, in attesa di quella di venerdì con arrivo al passo Giau cui l’Androni Giocattoli Sidermec guarda con interesse, si presta ai finisseur.