Davide Ballerini alla partenza della tappa di oggi (www.sirotti.it).

È molto probabile che farà notizia, a questo punto, il giorno in cui l’Androni Giocattoli Sidermec non riuscirà ad andare in fuga con uno dei suoi corridori. Già, perché anche oggi, settima tappa del Giro 101 da Pizzo a Praia a Mare di 159 chilometri, i campioni d’Italia sono andati all’attacco. Si tratta del sesto giorno consecutivo in fuga per l’Androni Giocattoli Sidermec. Fuggitivo di giornata Davide Ballerini, già autore della prima azione della corsa rosa partita da Israele una settimana fa.

È bastato che si abbassasse la bandierina della direzione di corsa per vedere due Androni Giocattoli Sidermec – Masnada e lo stesso Ballerini – involarsi; l’allungo giusto però nasceva un paio di chilometri più avanti con il possente passista dei campioni d’Italia, Irizar e Belkov. L’azione – vantaggio massimo 3’30” – è durata più di 140 chilometri, con Ballerini che nell’ondulato finale ha provato a riallungare tutto solo prima del riaggancio del gruppo lanciato verso la volata, a poco meno di quindici chilometri dal traguardo. Ballerini ha fatto suo anche il traguardo volante di Guardia Piemontese Marina. Nella speciale classifica dei traguardi intermedi guida sempre l’altro Androni Giocattoli Sidermec Marco Frapporti.

Nello sprint in riva al mare, vinto da Sam Bennett, stava facendo tutto bene, invece, Manuel Belletti, che proprio nel momento di lanciare con decisione lo sprint, alla ruota di Viviani, è rimasto inesorabilmente chiuso, finendo 15°.

Domani ottava tappa del Giro da Praia a Mare a Montevergine di Mercogliano con arrivo in salita.