Nelle due corse emiliane, la Androni Sidermec Bottecchia non ha ottenuto risultati importanti, pur avendo interpretato entrambe le gare con la determinazione che sempre la contraddistingue. Non ha avuto fortuna. Anzi!
Al Giro dell’Emilia, Egan Bernal è rimasto coinvolto nella caduta di Esteban Chavez, quando a pochi chilometri dal traguardo si trovava nelle prime cinque posizioni, all’inseguimento di Giovanni Visconti risultato poi vittorioso. Nel Gran Premio Beghelli, quando il gruppo si è frazionato sull’ultimo scollinamento dello Zappolino ed è scattato Luis Leon Sanchez, Francesco Gavazzi e Andrea Vendrame sono riusciti ad avvantaggiarsi con altri dieci corridori, per giocarsi il podio sul traguardo di Monteveglio, visto che Sanchez era ormai irraggiungibile. Invece sono stati raggiunti a meno di cinquecento metri dal traguardo.
Ora la Androni Sidermec Bottecchia parteciperà alla Tre Valli Varesine con i seguenti corridori: Francesco Gavazzi, Davide Ballerini, Marco e Mattia Frapporti,Fausto Masnada, Ivan Sosa, Rodolfo Torres e Andrea Vendrame.
La classica lombarda sarà la penultima prova della Ciclismo Cup, il Campionato Italiano a Squadre che si concluderà con la Milano Torino.
Attualmente la classifica vede al comando la Androni Sidermec Bottecchia con 500 punti, seguita da Wilier Selle Italia 343, Nippo Fantini 341, Bardiani CSF 240 e UAE Abu Dhabi 202.
Sulle strade varesine, il team di Gianni Savio punterà alla certezza matematica del titolo di Campione d’Italia.